Conviene o meno acquistare un’auto elettrica?

Nel 2019 le vendite in Italia sono aumentate grazie agli ecobonus ma ci sono aspetti da prendere in considerazione prima di fare questo investimento. Quali sono? Dai un’occhiata all'articolo.

Auto elettrica conviene o no? L’istinto suggerisce una risposta affermativa: ridurre l’inquinamento è diventato ormai necessario. Senza contare che questo tipo di vettura sta conquistando ampie fette di mercato ma la diffusione è frenata da diversi motivi.

I punti principali di questa tendenza? Mancanza di infrastrutture adeguate per la ricarica dei veicoli e limiti di autonomia. Tuttavia è innegabile che il futuro della mobilità sarà green e a zero emissioni, anche se la strada ancora lunga ci sono i primi segnali positivi.

Secondo quest’articolo de la Repubblica l’anno appena trascorso ha segnato un traguardo importante per quanto riguarda l’acquisto di auto elettriche nel nostro paese:

Per la prima volta, ad aprile, è stata superata la soglia dei 1.000 veicoli immatricolati in un mese, risultato che si è ripetuto in maggio e in giugno.  Ad incentivarne l’acquisto ha contribuito in modo determinate l’Ecobonus, introdotto dalla Legge di Bilancio 2019, che ha di fatto permesso di ridurre l’elevato costo iniziale delle auto elettriche pure (Bev, Battery Electric Vehicle), facendo salire a circa 6.000 le immatricolazioni nei primi 7 mesi dell’anno (contro le 9.759 dell’intero 2018), un migliaio in più rispetto a tutto il 2018 con una crescita del 113% sullo stesso periodo dell’anno precedente”.

Auto elettrica conviene per risparmiare carburante

L’acquisto di un’auto elettrica conviene per se vuoi contenere i consumi. L’energia impiegata per un pieno ha un costo molto basso: puoi percorrere fino a 200 km con 3-4 euro. Naturalmente sul prezzo incidono il modello, la qualità delle strade, lo stile di guida.

In altre parole, l’auto elettrica ha un costo per chilometro inferiore rispetto alle macchine tradizionali perché l’elettricità costa di meno rispetto ai combustibili fossili.

Auto elettrica conviene

Inoltre, il pieno può anche non avere un costo quasi nullo. Ti basta una presa a muro nella tua abitazione. Oppure puoi ricaricare sempre in casa se hai a disposizione un impianto.

Parlo di un impianto fotovoltaico con sistema di alimentazione smart. Durante la giornata puoi scegliere i momenti della ricarica privilegiando quelli a maggior insolazione. In alternativa, se non vuoi collegarti alla rete domestica puoi usare una wall-box per auto.

Per approfondire: auto ibrida conviene veramente?

La manutenzione dell’auto elettrica è minima

Comprare un’auto elettrica conviene se vuoi preoccuparti il meno possibile della manutenzione. Motore e freni si usurano meno velocemente: il propulsore non si surriscalda e non ha bisogno di liquidi di raffreddamento e lubrificazione.

E ti dico di più: in questo tipo di vetture non ci sono parti che devi cambiare o riparare come, ad esempio, la marmitta, candele, motorino di avviamento, frizione. Anche i freni vengono sostituiti raramente: le auto elettriche si fermano senza attriti meccanici.

Anzi, su questo tipo di vetture la frenata è rigenerativa. Il motivo di quest’affermazione è semplice: quando freni generi elettricità che viene immagazzinata nella batteria.

Le auto elettriche non emettono emissioni

Tra i vantaggi di un’auto elettrica da non sottovalutare c’è lo scarso impatto ambientale. Le auto elettriche non sviluppano sostanze di scarico che inquinano l’ambiente perché non c’è nessuna combustione. Risultato positivo da registrare? Zero CO2 e gas serra.

Va detto, però, che l’energia per ricaricare le batterie è prodotta nelle centrali elettriche che causano inquinamento tranne nel caso in cui usino fonti di energia rinnovabili.

Le auto elettriche non producono nemmeno gas tossici come NO2 e polveri sottili (PM 3, PM 5 e PM 10). Nelle macchine ad energia elettrica non c’è combustione e le componenti metalliche in movimento sono in numero molto minore rispetto a una vettura termica. Insomma se ti sta a cuore la salute dell’ambiente e la tua, l’auto elettrica conviene.

Esenzione bollo e altri vantaggi dell’auto elettrica

Perché acquistare un’auto elettrica? Per i vantaggi amministrativi. Tipo l’esenzione del bollo fiscale per i primi cinque anni e per gli anni successivi potrai pagare un importo ridotto in base alle disposizioni amministrative. In Piemonte e in Lombardia l’esenzione del pagamento bollo auto si estende per tutto il ciclo di vita del veicolo. Altri aspetti:

  • Copertura assicurativa più bassa dal 30% fino al 50%.
  • Accedere gratuitamente alle ZTL nelle principali città italiane o europee.
  • Potrai parcheggiare gratuitamente sulle strisce blu di molti comuni italiani.
  • Non dovrai dipendere dai blocchi di traffico per i livelli di inquinamento.

Aspetti negativi da considerare prima dell’acquisto

L’auto elettrica conviene o no? Scopriamo quali sono gli svantaggi. Il primo è senza dubbio il prezzo, ancora troppo elevato a confronto delle macchine con motore termico. La macchina elettrica è del 20-30% più cara rispetto a un veicolo a combustione.

Anche se gli incentivi statali provano a facilitare l’acquisto e la diffusione di questo tipo vettura. Infatti, se decidi di comprare auto elettrica con un prezzo superiore ai 50mila euro IVA esclusa puoi risparmiare circa 4mila o 6mila euro con un mezzo da rottamare. Pensa, la Renault Zoe – auto elettrica più venduta in Italia nel 2018 – inizia da 22.000 euro.

HAI DECISO DI ACQUISTARE UN USATO E CERCHI UNA GARANZIA? FAI IL TUO PREVENTIVO IN POCHI SECONDI

La batteria si scarica velocemente

L’aspetto che frena molti automobilisti dal comprare auto elettrica è l’autonomia ritenuta ancora troppo bassa. L’autonomia oscilla tra 140 chilometri fino a oltre 400 chilometri con un pieno della batteria in base alla sua capacità di carica e della tecnologia del veicolo. Tuttavia, le nuove batterie a litio impiegate sugli ultimi modelli sono più durature.

Però, potresti avere qualche problema se devi affrontare lunghi viaggi e non ti limiti a spostamenti urbani. Altro fattore da non trascurare: la durata abbastanza breve della batterie che si rovinano dopo 8-10 anni. E il costo di un accumulatore medio è elevato.

Difficoltà a trovare le colonnine di ricarica

Le colonnine di ricarica sono poche. Secondo quest’articolo pubblicato da SicurAUTO.it: “in Europa ci sono infatti solo 144 mila colonnine. L’obiettivo di 2,8 milioni di punti di ricarica entro il 2030, che la Commissione Europea ha stimato necessari per una piena diffusione della mobilità elettrica nei 28 paesi membri, quasi certamente non sarà raggiunto ”.

Auto elettrica conviene: dove trovare le colonnine per ricaricare la batteria

Mentre in Italia, sempre in base a quanto ci dice SicurAuto.it, ci sono soltanto 3.562 colonnine. Vuoi sapere dove si trovano? Dai un’occhiata a questa mappa del sito web www.enelx.com che mostra le stazioni di ricarica sul territorio.

Tempi di ricarica di un’auto elettrica

I tempi di ricarica di un’auto elettrica. La velocità di ricarica dipende da due fattori principali: la potenza massima accettata dalla batteria e la potenza con cui si ricarica.

Per una ricarica completa servono 8 ore. E come ti ho già accennato, puoi ricaricare l’auto in casa durante le ore notturne. Bisogna, però, considerare che nella maggior parte delle dimore italiane, la potenza a disposizione non supera i 3 kW e con questo valore la velocità di ricarica si attesta intorno ai 13-14 Km di autonomia per ogni ora di ricarica.

Leggi anche: migliori auto GPL del 2020, classifica e novità

Auto elettrica conviene? La tua esperienza

L’auto elettrica è senza dubbio il futuro. Ad oggi è indicata per gli spostamenti in città mentre lunghe percorrenze sono da sconsigliare per la scarsa presenza di un’adeguata rete distributiva sul territorio. Secondo te, conviene auto elettrica? Ne hai comprata una, sfruttando gli ecobonus? Racconta la tua esperienza nei commenti.

About the Author

Marilena D'Ambro

Giornalista, blogger e webwriter. Scrivo per diversi blog tra cui: SEOchef, HostingVirtuale, Io viaggio e LogicalDOC – Gestione documentale facile. Non inizio la mia giornata senza un buon caffè e una passeggiata immersa nella natura in compagnia del mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *