Classifica auto più affidabili: 10 modelli per il 2018

Quando scegli un'auto, nuova o usata, tra gli aspetti da tenere in considerazione c'è senza dubbio l'affidabilità. Ed esiste un'indice di che misura in maniera scientifica l'affidabilità delle auto.

Uno dei principali aspetti che devi tenere in considerazione quando scegli un’auto, nuova o usata che sia, è quello dell’affidabilità. Quali sono le auto più affidabili del 2018?

La risposta non è semplice, in commercio ci sono un’infinità di modelli con caratteristiche diverse, la cui affidabilità dipende sia dalla qualità con cui sono stati costruiti che dalla diligenza dell’utilizzatore nella guida e nella manutenzione.

Iniziamo con il definire cosa intendiamo per auto affidabile: questa caratteristica è la capacità di rispettare il funzionamento nel tempo. E di mantenere l’efficienza dei sistemi in un periodo di tempo ragionevolmente lungo.

Perché è importante l’affidabilità di un’auto?

Probabilmente troverai questa domanda scontata e la risposta abbastanza facile: le auto più affidabili hanno meno problemi. Giusto, ma una macchina affidabile non ti evita solo frequenti visite in officina con il conseguente risparmio di soldi.

Le auto più affidabili sono ricercate nel mercato dell’usato. E, di conseguenza, mantengono valori residui elevati. Puoi venderle facilmente e a prezzi migliori.

Da leggere: come risparmiare sul prezzo dell’auto usata

Chi misura l’affidabilità di un’auto?

Misurare l’affidabilità di un’auto è difficile perché devi monitorare un gran numero di modelli in maniera scientifica. Solo così puoi avere dati attendibili su un campione.

J.D. Power, azienda statunitense specializzata in ricerche di mercato, da anni conduce questo tipo di misurazioni sul mercato americano. Che però è composto soprattutto da modelli e motorizzazioni diversi da quelli che circolano sulle strade europee e italiane.

Dal 2016, in collaborazione con Auto Test (azienda fornitrice di molte case automobilistiche), J.D. Power misura gli indici di affidabilità delle auto vendute in Germania. È un’analisi che riguarda i modelli venduti anche in Italia e che puoi prendere in considerazione per scegliere la tua auto.

HAI DECISO DI ACQUISTARE UN USATO E CERCHI UNA GARANZIA? FAI IL TUO PREVENTIVO IN POCHI SECONDI ▶︎

Come si misura l’affidabilità delle vetture?

L’indagine condotta da J.D. Power e Auto Test, nel periodo a cavallo tra febbraio e aprile 2016, ha analizzato 15.000 questionari di automobilisti che hanno segnalato i problemi avuti nei 12 mesi precedenti con auto diverse. E un’anzianità compresa tra uno e tre anni.

Lo studio ha esaminato 177 tipologie di problemi suddivisi in otto categorie, stilando la classifica in base al rapporto degli inconvenienti ogni 100 automobili (PP100). L’indice medio è 127 PP100, tanto più basso è il dato tanto più affidabile è il modello a cui è riferito.

Le categorie di guasti segnalati

  • Motore e trasmissione.
  • Esterno dell’auto.
  • Esperienza di guida.
  • Sedili.
  • Riscaldamento, ventilazione e raffreddamento.
  • Funzioni, controlli e schermi di bordo.
  • Audio, comunicazione, intrattenimento e navigazione.
  • Interno dell’auto.

Quali sono i modelli di auto più affidabili?

Ora che sai chi misura il livello di affidabilità e come viene calcolato questo indice, andiamo a scoprire quali sono – secondo J.D. Power – le auto più affidabili del mercato europeo. Ecco 10 modelli che non ignorare quando sceglierai la tua prossima vettura.

1° Classificata: Kia Sportage (45PP)

Cerchi le auto più affidabili? La Kia Sportage è un Suv dalla linea grintosa, con quei fari anteriori che sembrano appoggiati sul cofano come nelle auto sportive di una vola. Questo modello coreano non passa inosservato. L’abitacolo e il bagagliaio sono molto spaziosi, la plancia è scenografica e maschera qualche finitura un po’ easy.

Su strada la Kia Sportage punta sul comfort più che sulla che alla sportività (non è il suo forte). Fra i motori a benzina e a gasolio, i turbodiesel 1.7 (116 CV) e 2.0 (136 CV) sono abbastanza brillanti. Per chi vuole un po’ verve è meglio il 2000 da 185 CV. Disponibili sia la trazione integrale che il cambio automatico.

2° Classificata: Volkswagen Tiguan (58PP)

Suv di medie dimensioni dalle linee tese e classiche, la Volkswagen Tiguan è di qualche centimetro più lunga, larga e bassa del precedente modello. L’abitacolo è ben rifinito ma tradizionale, a prescindere dal cruscotto digitale Active Info Display.

L’auto è comoda per cinque e dispone del divano scorrevole; spostandolo in avanti si aumenta la già notevole capienza del bagagliaio. Tutti i motori sono turbo e a iniezione diretta, a benzina e a gasolio, con potenze da 116 a 239 cavalli; possono essere abbinati alla trazione anteriore o a quella integrale 4Motion. Nonché al cambio manuale o robotizzato a doppia frizione DSG fluido e rapido, comodo in tutte le situazioni.

Lo sterzo è preciso, la tenuta di strada elevata, la guida facile. Le versioni con ruote motrici hanno diverse modalità di guida, selezionabili con un pomello sul tunnel centrale.

3° Classificata: Opel Mokka (67PP)

La Opel Mokka è Suv dalla linea sportive, rimaneggiata nell’estate 2016 soprattutto nella zona anteriore. Per l’occasione, al nome è stata aggiunta una X. Questa vettura ha dimensioni compatte (meno di 430 cm di lunghezza), ma offre spazio per quattro adulti. Solo discreto, invece, il baule che ha soglia alta da terra.

Buone le finiture, con plastiche morbide e piacevoli al tatto. Ci sono molti portaoggetti nell’abitacolo. La Opel Mokka X è agile e piacevole da guidare anche fra le curve, bene la precisione dello sterzo e la potenza dei freni. La trazione integrale, quando presente, è a controllo elettronico: anche questo conta tra le auto più affidabili.

auto affidabili - Opel Mokka (67PP)

Per quanto riguarda i motori, ci sono i benzina 1.6 da 116 CV a due ruote motrici, il 1.4 turbo da 140 CV o 152 per le versioni con trazione integrale e cambio automatico. C’è anche la 1.6 CDTI da 136 CV che consuma meno. Non manca una versione a doppia alimentazione, benzina e a Gpl, da 140 CV.

4° Classificata: Skoda Yeti (77P)

La Skoda Yeti, Suv compatto della casa ceca, ha una linea squadrata e personale piuttosto simpatica. In fatto di praticità ricorda un monovolume: i sedili posteriori scorrevoli e rimovibili singolarmente permettono di modulare lo spazio.

La buona qualità dei materiali della plancia e della consolle, dal disegno classico e piacevole, si sposa con l’abbondanza di vani portaoggetti. L’unica versione a benzina è la 1.2 TSI turbo a iniezione diretta da 110 CV, proposta solo in versione a trazione anteriore.

Per consumare meno ci sono le versioni diesel basate sul motore 2.0 TDI, da 110 CV oppure 150, se si cercano le prestazioni. La dotazione di sicurezza della Skoda Yeti è completa, ma per l’allestimento base Easy si devono pagare a parte gli airbag laterali posteriori e quello per le ginocchia del guidatore.

5° Classificata: Skoda Citigo (80PP)

Lunga meno di 360 cm, la Skoda Citigo è una vettura ideale per l’impiego cittadino. Al pari delle cugine Volkswagen up! e Seat Mii è proposta sia a tre porte sia a cinque.

Il 1.0 tricilindrico a benzina, con cambio manuale a cinque marce o automatico robotizzato, si può avere in versione da 60 oppure da 75 CV. La prima soluzione garantisce consumi contenuti e nel secondo caso hai un discreto brio. Lo stesso motore è proposto in versione bi-fuel a benzina e a metano, la G-Tec da 68 cavalli.

auto più affidabili

La Skoda Citigo si difende bene anche fuori città: è maneggevole e tiene bene la strada, anche se manifesta un certo rollio ad andature più allegre. Nessun problema di stabilità con l’Esp di serie su tutte le versione. Tre gli allestimenti: Active, Ambition, Style.

6° Classificata: Toyota Auris (84PP)

Dopo il leggero restyling di metà 2015, la Toyota Auris ha una linea più grintosa e moderna, grazie alla sottile mascherina collegata ai fari affilati. Resta una berlina pensata per la famiglia: lunga 433 cm (5 in più del vecchio modello), offre un abitacolo spazioso anche nella zona posteriore.

Pur senza essere sportiva, questa cinque porte conta su sospensioni non troppo cedevoli e ha uno sterzo preciso. La guida è piacevole anche fra le curve. A benzina c’è la 1.2 turbo con 116 CV, mentre a gasolio ci sono la 1.4 da 90 CV e la 1.6 da 111. Molto interessante l’alternativa ibrida – un 1.8 a benzina accoppiato a un’unità elettrica – con potenza combinata di 136 CV).

Fra tutte le Toyota, l’Auris è quella che vanta il più basso livello dichiarato di consumi ed emissioni e ha di serie il cambio automatico a variazione continua CVT, optional per la 1.2.

7° Classificata: Opel Adam (87PP)

Proposta solo a tre porte, la Opel Adam (370 centimetri di lunghezza) ha una carrozzeria larga e bassa che le dà un aspetto da piccola coupé. Caratteristici il frontale dal disegno stondato, le nervature nelle fiancate e il tetto. Che volendo puoi avere con con verniciatura a contrasto, e che sembra sospeso grazie al particolare taglio del montante posteriore.

Numerose le possibilità di personalizzazione, a cominciare dai cerchi, con misure omologate da 15 a 18 pollici. Lo stesso vale per il raffinato abitacolo. Buona l’abitabilità anteriore, molto meno comodo il divano a due posti (l’omologazione è per quattro). Quest’ultimo, frazionato, permette di far fronte alla scarsa capacità del baule di 170 litri.

Opel Adam

Agile in città e a suo agio fuori, la Opel Adam è disponibile con una gran varietà di motori, a benzina o anche a Gpl: 1.2 a benzina da 69 CV, 1.4 turbo da 150, 1.4 da 87 cavalli con Gpl. Disponibile anche nell’originale versione Rocks, piccola crossover, con protezioni in plastica antigraffio nei punti della carrozzeria più vulnerabili.

8° Classificata: Hyundai ix35 (89PP)

Di tutti i modelli citati in questa classifica, la Hyundai ix35 è l’unico a non essere più in produzione, sostituito nel 2015 dalla Tucson. Lanciata nel 2009, la ix35 è stata un SUV medio molto apprezzato che ha riscosso un bel successo. Il merito è di una linea piacevole, motori elastici e poco assetati (in particolare 1.7 diesel) e un prezzo competitivo.

9° Classificata: Audi Q3 (90PP)

Ristilizzata leggermente a fine 2014, l’Audi Q3 è Suv compatto (439 cm di lunghezza non sono troppi nemmeno in città), con frontale grintoso e lunotto spiovente. L’abitacolo è realizzato con cura e offre un’abitabilità adeguata per quattro adulti, ma dimostra in suoi anni. Pratico e capace il bagagliaio.

Audi Q3

Confortevole e precisa su strada, grazie alle sospensioni solide, vanta una notevole agilità fra le curve. Le versioni integrali hanno una marcia in più sul bagnato e sulla neve, ma la limitata altezza da terra sconsiglia di avventurarsi sui fondi troppo accidentati.

I motori dell’Audi Q3 sono turbo a iniezione diretta, dotati di Start&Stop. Partono dal 1.4 TFSI da 125 o 150 CV e continuano col 2.0 TFSI, sempre a benzina, da 179 o 220 CV, per arrivare al potente 2.5 TFSI da ben 340 CV della RS. Tre le versioni turbodiesel, basate su un 2.0 TDI da 120, 150 o 184 cavalli.

10° Classificata: Mazda CX-5 (92 PP)

Rinfrescata nel frontale a febbraio 2015, la Mazda CX-5 è un Suv grintoso e non ingombrante. In rapporto ai suoi 456 cm di lunghezza offre molto spazio. Si viaggia comodi anche in cinque, e il bagagliaio è adeguato alle esigenze della famiglia.

Gli interni – realizzati con materiali di qualità, rifiniti e pratici – sono esteticamente meno originali della carrozzeria. Dotata di uno sterzo preciso e di sospensioni rigide, fra le curve la Mazda CX-5 è agile e precisa ma sullo sconnesso un po’ dura.

Mazda CX-5

Chi non percorre strade di montagna con la Mazda CX-5 può scegliere le versioni a due ruote motrici con il 2.0 a benzina da 165 CV o con il 2.2 turbodiesel da 150 cavalli. Quest’ultima è disponibile con trazione 4WD: a benzina con 160 cavalli e a gasolio con 175.

Da leggere: continua a crescere il mercato dell’auto

Qual è l’auto più affidabile della storia?

Difficile indicare l’auto più affidabile in assoluto, però ci sono alcuni episodi che possono dare delle indicazioni. Il record in termini di chilometri macinati con un’auto è dello statunitense Irvin Gordon: il 18 settembre 2013 ha superato i tre milioni di miglia – 4,8 milioni di km – a bordo della sua Volvo 1800S del 1966. Se vogliamo riferirci ad auto contemporanee, invece, un possessore italiano di Subaru Outback ha superato il milione di km.

Auto più affidabili del 2018: la tua opinione

In questo articolo ti ho mostrato come viene calcolato l’indice di affidabilità di un’automobile, chi lo definisce e quali sono i modelli di auto più affidabili. Qual è la tua esperienza con l’affidabilità della tua vettura? Raccontamela lasciandomi un commento.

Posted in:
About the Author

Andrea Tartaglia

Già in tenera età riconoscevo un'auto dal suono del motore. Con il tempo ho coronato il mio sogno: lavorare nel mondo dell'Auto, ne ho vendute talmente tante che credo di aver perso il conto. Oggi invece scrivo, coltivando così le altre mie passioni: la Scrittura e il Digital.

39 Comments

  1. Complimenti Andrea per il tuo sogno realizzato.
    Spero che tu possa indicarmi la scelta giusta per la mia prox autovettura da acquistare.
    Grazie in anticipo

    • Grazie! Se mi racconti brevemente che tipo di utilizzo fai dell’auto provo a darti qualche consiglio per sceglierne una nuova.

      • Caro Andrea.
        Mi chiamo Elio, fino ad oggi posseggo una Opel corsa C 1700 diesel comprata nuova nel lontano Luglio 2003. Devo dire che sono stato abbastanza soddisfatto della mia auto, mi ha percorso 420.000 km e non ha avuto grossi problemi se non la vernice che da un paio di anni si sta deteriorando e la rottura dello scambiatore acqua-olio.
        Ho deciso di sostituirla e prendere una euro 6 (la mia è euro 3), mi sta affascinando la Kia Ceed Active 1600 CRDi, mi fanno anche un discreto sconto rottamazione e 7 anni di garanzia.
        Io percorro mediamente 25.000 km/anno e a volte ho la necessità di percorrere 300 km in un solo giorno, la mia vecchia Opel me li ha sempre consentiti.
        Secondo te, questa Ceed può essere all’altezza del lavoro svolto dalla mia vecchia auto? Io non ne vedo molto in giro ma non per questo vorrei scartarla, vorrei ascoltare prima un tuo cortese parere.
        Grazie

        • Ciao Elio, Kia ha fatto grossi passi avanti negli ultimi anni, sia in termini di qualità che di affidabilità.
          La Ceed è una macchina piacevole, magari non diffusissima ma che si sta imponendo sul mercato.
          Il discorso della agranzia per 7 anni è legato all’esecuzione della manutenzione programmata presso le officine autorizzate Kia, secondo le prescrizioni riportate sul libretto.
          Sicuramente un’auto da prendere in considerazione per la tua scelta.

    • Ciao Lorenzo, secondo la classifica stilata da TUV, l’ente certificatore tedesco, l’Opel Corsa si posiziona al 57° posto assoluto e la Seat Ibiza al 76°.
      Piazzamenti buoni, se consideriamo che la classifica prende in esame tutti i modelli possibili.
      Direi che con entrambe faresti un’ottima scelta!

  2. Salve, devo comprare una macchina affidabile, sicura (airbag, ecc….) e che consumi poco,non troppo grande ma nemmeno piccola, non vorrei superare i 20.000 euro, che macchina mi consiglia?
    Faccio 25.000 km in un anno percorso misto (no autostrada, solo urbano ed extraurbano)

    • Ciao Stella, dalla descrizione che hai fatto del tuo utilizzo dell’auto mi sembri la cliente perfetta per un’auto ibrida.
      Fai molti chilometri ma principalmente in città e in extraurbano, per questo ti sconsiglio un diesel (avresti solo problemi dal FAP).
      Cosa ne dici di una Toyota Yaris Hybrid? Oppure di una Suzuki Swift SHVS? Sono entrambe ibride, quindi godono anche dei benefici fiscali previsti per questo tipo di auto, e se il tuo comune di residenza lo consente, anche di parcheggiare gratis sulle strisce blu.

  3. Ciao Andrea.
    Io sono dubbioso tra la peugeot 3008 1.6 diesel e la VW tiguan 1.6 diesel. Faccio circa 25.000 con molta autostrada e tratti di statali e tangenziali.

    Vorrei un SUV perchè mi piace la guida rialzata e perchè esposto a lunghi viaggi la trovo molto sicura e comoda

    • Ciao Pietro, sicuramente oggi il SUV è una valida alternativa alla classica berlina.
      Per quanto riguarda il confronto tra la Peugeot 2008 e la VW Tiguan, parliamo in entrambi i casi di due modelli che stanno riscuotendo un ottimo apprezzamento dagli automobilisti.
      La 3008 ha una linea più personale e originale, anche negli interni. La Tiguan è più tradizionalista, come tutte le tedesche.Da punto di vista dell’affidabilità non ci sono problemi seri segnalati per nessuna delle due.
      La scelta dunque è molto ardua: a me piace molto il design Peugeot, incluso il volante di diametro ridotto.

  4. Buongiorno e complimenti per L articolo! Vedo che sei molto esperto ed avrei bisogno di un parere in quanto in concessionaria mi confondono solo le idee.
    Sto cercando un auto sw o berlina ma con bagagliaio capiente full optional che c’è gsranzia con i pezzi e che mi dia meno problemi possibili se usata con criterio.
    Io ho visto la 308-tipo-leon-Megane-astra tutte sw mentre come suv la Sportage e Tucson. Diciamo che ho un budget sui 20.000 e sto valutando un usato con pochi km o un km 0
    Grazie 🙂

    • Ciao Alex e grazie per la fiducia.
      Le auto che mi hai citato sono tutte delle valide alternative che coniugano spazio, prezzo accessibile e una buona reperibilità di esemplari recenti (punto forse non di forza per la sola Leon). Per quanto riguarda la Fiat Tipo, sicuramente troverai anche un’ampia disponibilità di Km Zero.
      Per quanto riguarda i SUV metti in conto i consumi leggermente più alti.
      Se dovessi consigliarti un modello, direi 308 e Megan. La Tipo se vuoi andare su un Km Zero. Per quanto riguarda i SUV, tieni conto che Sportage e Tuscon sono cugine prossime, dunque molto simili.

  5. chedo un consiglio
    faccio sui 10000 km anno 80% urbano/extraurbano 20% autostrada

    indeciso tra Toyota Yaris,( si dice più affidabile) opel corsa b-color ( più bella) e nuova Nissan micra ( tutti motori a benzina basici)
    un tuo consiglio x affidabilità e consumi??

    • Ciao Pino, le auto che stai prendendo in considerazione sono tutte e tre molto valide dal punti di vista dell’affidabilità.
      Dal punto di vista dei consumi la Yaris e la Micra sono indubbiamente più efficienti con i motori da 1.000 cc, mentre la Corsa è penalizzata da un 1.200 cc più “assetato”.

  6. Ciao Andrea e complimenti! Ti chiedo un consiglio: faccio per lavoro 45’000 km all’anno principalmente di strade extraurbane e autostrada, ho una Clio presa a gennaio 2017, diesel e cambio automatico. Ho un po’ di dubbi per l’affidabilità del cambio automatico e soprattutto i sedili penso non siano adatti a me perché sono mesi che mi è venuto mal di schiena (con l’auto precedente, una Opel Astra, non mi è mai successo). Pensavo di cambiarla con un usato di segmento C, ci sono modelli con cambio automatico che mi consiglieresti come affidabilità per alti chilometraggi? In generale cosa mi consiglieresti? Grazie!

    • Ciao Marco, grazie per il complimenti!
      La postura e l’ergonomia sono sicuramente molto importanti per chi fa molti chilometri, come te.
      Per quanto rigurda le auto di segmento C da prendere in considerazione dal punto di vista dell’affidabilità, mi sentirei di consigliarti proprio l’Opel Astra, insieme a Ford Focus e Peugeot 308.
      Prima però cerca di provarle facendo un test drive, in modo da capire se riesci a trovare una posizione di guida comoda e non affaticante per la schiena.
      Fammi sapere cosa sceglierai.

  7. Ciao, faccio da 15000 a 20000 km tragitti brevi ed extraurbani e urbani. Ho visto diverse auto ma sono indecisa fra diesel e benzina. Fra 550x renault captur opel crossland toyota yaris e anche hyundai ix20 cosa mi consigli? mi piacerebbe avere un’auto alta. Grazie

    • Ciao Nadia, se fai tragitti brevi, prevalentemente in città o su percorsi sub-urbani, io ti sconsiglierei il diesel perché avresti solo problemi con il Filtro Anti Particolato (FAP).
      Meglio un’auto ibrida, o in alternativa una bifuel (GPL o metano, a seconda della disponibilità nella tua zona di residenza).
      Sicuramente Yaris, oppure Opel Crossland GPL.

  8. ciao andrea,

    grazie per l’ottimo articolo. ti chiedo un consiglio, cerco un auto nuova per la famiglia (siamo in 2+2 due bimbi di 8 e 5 anni). faccio circa 10-12 mila km l’anno, 80% urbano e 20% extra. Mi interssa che sia un’auto comoda, non troppo grande ma con buona abitabilità e spazio per i bagagli e ovviamente che non sia troppo assetata. Sono aperto sia a berline che s.w. che suv
    Considera come budget 15-16mila euro…

    Grazier per l’aiuto, buon lavoro

    • Ciao Fabrizio,
      una buona soluzione che coniuga praticità, spazio, consumi e prezzi nel target penso sia la Fiat Tipo. Magari in versione GPL (facendo molta strada urbano ti sconsiglio il diesel), 5 porte o SW.
      Ciao!

  9. Ciao, faccio circa 15 mila km all’anno e Periodicamente faccio percorsi medi in autostrada.
    Vorrei sostituire un’aveo 1.2 gpl con un’altra utilitaria simile. Abbiamo visto una Hyundai i10, cl 1.0 e una Panda gpl ma cl 1.2. (Svantaggio 4posti) ottimo prezzo entrambe. Qui l’indecisione ! Quale migliore tra tenuta di strada e motore? Ad occhio mi sembra più stabile la H ma di motore ? Cerco una macchina che abbia un buon compromesso prezzo e resa su strada e tempo di durata. Eventualmente hai altri suggerimenti? Altre macchine o modelli? Grazie Antony

    • Ciao Antony, diciamo pure che a livello di comportamento su strada, la Fiat Panda e la Hyundai i10 svolgono egregiamente il loro compito, considerato he parliamo di auto da città. Da questo punto di vista puoi prendere in considerazione tranquillamente entrambe.
      Sotto il profilo della resa, il motore 1.0 della i10 ha 67 cavalli contro i 69 della Panda pur con una cilindrata leggermente inferiore. Possono diventare determinanti i 5 posti e il bagagliaio leggermente più grande della Hyundai, per la tua valutazione?

  10. Ciao Andrea, grazie per le tue informazioni. Un’ultima cosa: se volessi considerare un’auto anche per fare qualche viaggio lungo in autostrada la nuova Kia Picanto gpl potrebbe essere una valida alternativa?

    • Considera che la Kia Picanto e la Hyundai i10 sono praticamente la stessa macchina: stesso telaio, stessi motori, piccole differenze stilistiche dentro e fuori.
      Kia fa parte della holding Hyundai.
      Viaggi ce li puoi fare, certo lo spazio a bordo e la potenza disponibile non sono quelli di un’auto più grande, ma all’occorenza si adattano.

  11. Ciao Andrea! Cerco consigli. Ci servirebbe un’auto famigliare possibilmente almeno 5 veri posti (2 figli e 2 cani); io percorro tutti i giorni 1 o 2 volte una strada di montagna di 10 km (sola andata) con curve che mi porta da 250msl a 1000. Mi piace guidare quindi punterei ad una macchina scattante e non che mi venga il latte alle ginocchia ogni volta che salgo 🙂 ovviamente non ho 30.000€ altrimenti avrei gia scelto 😉
    Grazie Giulia

    • Ciao Giulia, se non hai la necessità di una 4×4, potresti puntare su un SUV compatto ma spazioso. Ad esempio Citroen C3 Aircross.

  12. Ciao Andrea, complimenti per la fluidità di scrittura che rende semplice capire di auto anche a.chi come me non è affatto un esperto… Vorrei da te.un.consiglio, lavoro in una grande città ma almeno una decina di volte all’anno mi faccio 1200 km tra andata e.ritorno per andare nela mia città natale anche solo per il week end e ho bisogno di.un auto che sia affidabile che mi.permetta di fare quei km anche in tre giorni senza.soffrire la stanchezza ma che allo stesso modo non mi crei problemi con la ricerca dei.parcheggi. Pensavo a qualcosa.tipo golf polo tipo (forse troppo grande) festa o corsa. Che mi.consigli?

    • Ciao Marco, con un’auto come la Golf (o segmento analogo, tipo Focus, Astra, Megane etc.) viaggi sicuramente meglio sui lunghi tragitti.
      Forse è la soluzione migliore.

  13. Complimenti Andrea per l’articolo e la tua disponibilità. Adesso arriva una sfida difficile: riesci a trovarmi l’auto più affidabile -usata- con questi parametri?
    -7 posti
    -cambio automatico
    -30000 km/anno (80% autostrada)
    -budget 15k€
    Mi rispondo da solo: Touran 2.0 DSG….ma è un diesel! Vista l’aria che tira, si legge che nel 2025 gli euro 5 non potranno più circolare. Stavo perciò cercando valide alternative, da commutare aftermarket a GPL o CH4.
    Grand C4 Picasso? ho letto commenti nefasti sull’affidabilità!
    ti ringrazio,
    walter

    • Grazie Walter.
      Su mezzi “grandi” come quello che cerchi tu è difficile trovare, oggi, una valida alternativa usata a benzina, dal momento che il mercato del nuovo è stato monopolizzato dal diesel.
      Cerca un motore non troppo “fiacco”, vista la mole della vettura.

  14. ciao Andrea, cosa ci consigli, vorremmo una macchina a benzina per la nostra famiglia, una berlina, da usare in città e per i viaggi lunghi o montagna, preferibilmente una cilindrata 1.2 (questa storia delle 0.9 con il turbo non ci convince per niente)…stiamo facendo vari giri ma a vuoto per il momento. ti ringrazio.

    • Ciao Valentina, puoi prendere in considerazione una Citroen C3 Aircross, comoda, psaziona, adatta anche alle strade sconnesse di montagna e disponibile con il motore 1.2 benzina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *