Skip to main content
Leggi e tutele

Buche stradali: quali danni all’auto e come chiedere risarcimento

Buche stradali e danni all'auto: come chiedere il risarcimento

Le buche stradali possono causare danni importanti all’auto, dalla marmitta ai cerchioni fino alla carrozzeria. Per ottenere un risarcimento bisogna dimostrare che la causa del problema è il manto stradale.


Capita spesso di procedere su una strada rovinata e sentire un colpo con relativo sobbalzo. Hai preso una buca, un fosso. Ovvero un’imperfezione del manto stradale dovuta all’erosione dell’asfalto.

Può anche essere un tombino profondo, ma non è questo il punto: le buche della strada possono danneggiare la vettura in modo consistente. E causare spese dal meccanico non indifferenti.

Ma di chi è la colpa? Dell’automobilista che non rallenta in prossimità di una buca o di chi deve provvedere alla manutenzione delle strade? Spesso i comuni si limitano a ridurre il limite di velocità in prossimità delle strade dissestate senza risolvere il problema. Che è relativo alla sicurezza.

Quali danni può causare una buca stradale?

La lista dei problemi che insorgono a causa delle buche sulla strada è lunga. E possono essere dipesi dal singolo episodio o dal fatto che ogni giorno devi affrontare un percorso costellato da depressioni e imperfezioni. Questo può portare a una serie di problemi alle ruote, con deformazioni ai cerchioni e agli pneumatici. Potresti anche forare una gomma a causa di una buca molto profonda.

Altro fronte problematico: le sospensioni. Procedere continuamente su strade piene di fossi e buche può portare all’usura precoce delle molle e delle meccaniche che compongono gli ammortizzatori e la spesa per sostituirli non è da poco. Altri danni non indifferenti riguardano lo scarico dei fumi, la coppa dell’olio e la carrozzeria. Soprattutto se l’auto è molto bassa e le velocità sono sostenute.

Rimbalzi e contraccolpi sono micidiali quando si affrontano strade piene di buche. Le conseguenze per chi guida su una strada piena di buche possono essere relative ai danni diretti e indiretti.

A causa di un fosso posso perdere il controllo della vettura e subire un incidente oppure si possono aggravare delle patologie fisiche come il colpo di frusta o dolori alla schiena e alla zona lombare.

Da leggere: le principali cause di incidenti stradali in Italia

Chi è responsabile dei danni se prendo una buca?

L’articolo 14 del Codice della Strada parla chiaro: gli enti proprietari della strada sono anche i responsabili e devono occuparsi della segnalazione, della pulizia e della manutenzione. Sia ordinaria che straordinaria, quindi legata alla necessità di riparare eventuali buche sull’asfalto.

Cosa fare se l’auto si rompe a causa delle buche?

In primo luogo bisogna chiarire un punto fondamentale sempre indicato dal Codice della Strada: tu sei il responsabile dei danni sulla tua auto. Di conseguenza, per ottenere un possibile risarcimento devi dimostrare con la massima chiarezza possibile che il danno è stato causato dalla buca.

Un Guasto al motore può costarti anche 4000 Euro

Altrimenti, in sede giudiziale, sarà difficile ottenere un rimborso delle spese sostenute. Logicamente, tutto è più semplice se avviene un danno all’auto in concomitanza del singolo episodio. Ad esempio, non puoi evitare una buca e stai andando nei limiti di velocità ma il colpo rompe un paraurti devi:

  • Accostare il prima possibile, in sicurezza.
  • Fotografare tutti i dettagli, la buca e il danno.
  • Chiamare le forze dell’ordine per il verbale.
  • Individuare eventuali testimoni.
  • Farti refertare eventuali danni fisici.

Solo a questo punto puoi andare dal meccanico, chiedere il preventivo per riparare il danno, conservare le ricevute se devi risolvere il problema il prima possibile (se cade la marmitta non puoi aspettare) e inviare la richiesta di risarcimento danni presso chi è proprietario del tratto stradale.

Come ottenere un risarcimento danni, la procedura

Bisogna inviare una richiesta scritta attraverso PEC o fare domanda d persona all’ufficio adibito comunicando la richiesta di risarcimento danni. La procedura deve essere seguita da un legale professionista se si vuole avere una maggior probabilità di raggiungere l’obiettivo.

Nella comunicazione si devono descrivere i fatti, allegare immagini e indicare tutti i dettagli relativi a spese referti medici, testimonianze. L’agenzia assicurativa dell’ente potrebbe dare parere negativo e non acconsentire al rimborso, da qui potrebbe nascere una causa con tempi biblici.

Risultato? Nessuna certezza di spuntarla. Anzi, in alcuni casi la Corte di Cassazione ha dato torto a chi guida se non sono state rispettate le norme di sicurezza. Come, ad esempio, i limiti di velocità.

Da leggere: cosa fare in caso di incidente?

Come evitare danni a causa di buche stradali

Come puoi intuire, non è facile avere ragione del fatto che la buca ha causato quel danno specifico. E di solito i tempi per ottenere dei risultati sono impegnativi, le cause non si risolvono facilmente e anche la Corte di Cassazione potrebbe dare torto all’automobilista imprudente.

Quindi, meglio evitare i problemi a monte. In che modo? Soluzione migliore: preferire tratti di strade alternativi – a parità di tragitto – che non hanno il problema delle buche. Se puoi, evita.

GaranziaOnline Assicura la tua Auto su Guasti Imprevisti

Scegli strade ben tenute. Secondo consiglio: rispetta i limiti di velocità. Spesso il problema delle strade piene di buche riguarda lo stile di guida e i danni sono minori se eviti ritmi elevati.

Chiaramente può essere una buona idea evitare le buche e gli ostacoli, le depressioni, i tombini profondi. A patto che questo non diventi motivo per procedere a zig zag o invadendo la corsia.

Meglio prendere una buca a velocità ridotta che rischiare un incidente. A tal proposito, è giusto guidare sempre con tutte le mani sul volante e prestando massima attenzione alle strade. In questo modo si individuano in anticipo le buche stradali e si agisce di conseguenza.

Riccardo Esposito

Webwriter freelance, formatore, blogger per My Social Web. Mi occupo di scrittura online, aiuto imprese e liberi professionisti a organizzare strategie di blogging. Ho scritto due libri sulla scrittura online per Flaccovio Editore.

Lascia un commento