Quando cambiare le gomme dell’auto?

Cambio gomme: ogni quanto vanno sostituiti gli pneumatici? E, soprattutto, perché?

Domanda interessante, vero? Magari ti ronza in testa da un po’ di tempo. Il motivo è chiaro: l’inverno avanza e tu devi rimpiazzare le gomme estive con gli pneumatici invernali. Tuttavia l’alternanza delle stagioni non è l’unico segno che ti fa capire quando cambiare le gomme dell’auto. O meglio non deve essere l’unico campanello d’allarme.

C’è in gioco qualcosa di più importante: la sicurezza su strada per te e per gli altri. La qualità delle ruote, infatti, garantisce una maggiore aderenza sull’asfalto e, di conseguenza, una maggiore stabilità. Poi, ci sono altri aspetti che migliorano se salvi dall’usura gli pneumatici: risparmi benzina e non incorri in salate sanzioni. Risultato?

Fai manutenzione, la tua vita è al sicuro e il tuo portafogli resta quasi immacolato. Ma ora andiamo al nocciolo, cerchiamo di dare una risposta a questa necessità. Ecco alcuni consigli per sapere quando cambiare le gomme dell’auto.

Cambiare le gomme dell’auto: cosa dice la legge

La legge obbliga gli automobilisti a guidare con ruote in ottime condizioni. L’articolo numero 79 del Codice della Strada pone particolare attenzione al battistrada che deve rispettare determinati parametri. Sottolinea il Codice per il cambio gomme:

Sia le ruote che i pneumatici, o sistemi equivalenti, montati sugli autoveicoli, motoveicoli, ciclomotori, rimorchi e filoveicoli devono essere in perfetta efficienza, privi di lesioni che possono compromettere la sicurezza. Il battistrada, ove previsto, dovrà avere il disegno a rilievo ben visibile su tutta la sua larghezza e su tutta la sua circonferenza; la profondità degli intagli principali del battistrada dovrà essere di almeno 1,60 mm per gli autoveicoli, i filoveicoli e rimorchi, di almeno 1,00 mm per i motoveicoli e di almeno 0,50 mm per i ciclomotori. Per intagli principali si intendono gli intagli larghi situati nella zona centrale del battistrada che copre all’incirca i tre quarti della superficie dello stesso.

Cosa succede se vieni sorpreso a circolare con il battistrada al di sotto della soglia minima imposta dalla legge? Scattano le multe che vanno vanno da 85 a 338 euro. Ma non solo. Per chi guida con gomme lisce c’è anche la decurtazione di due o tre punti dalla patente. Senza dimenticare la sicurezza per te e per le persone che ti stanno intorno.

Ultima opzione: il sequestro e la rimozione delle ruote non omologate. A proposito di battistrada, ci sono degli strumenti per tenerlo sempre sotto controllo. Quali? Gli indicatori di usura. Leggi il prossimo paragrafo per avere maggiori informazioni.

Indicatori di usura del battistrada

Quando cambiare le gomme auto? La risposta arriva dall’usura. Per scoprire se il tuo battistrada è fuori norma devi svolgere un’azione semplice eppure rara in una società sempre di fretta come quella attuale: osservare. Sì, devi osservare il disegno sopra le ruote e capire in che stato sono gli indicatori di usura.

Sono piccole barre in rilievo poste tra le scalanature dello pneumatico. Quando lo spessore del battistrada raggiunge il livello di queste strisce vuol dire che devi cambiare le gomme dell’auto. Se stai guidando con gli pneumatici consumati corri ai ripari e modera la velocità. Soprattutto sulle strade bagnate perché c’è il rischio Aquaplaning, lo slittamento sull’acqua dovuto a uno strato d0acqua che crea un cuscino tra lo pneumatico e l’asfalto.

Risposte rapide alle tue domande: ogni quanti Km cambiare le gomme? Non c’è un numero preciso, dipende da tante situazioni, ma orientativamente potrebbe essere tra i 20.000 e i 40.000 chilometri. Ogni quanti anni sostituire gli pneumatici? Anche in questo caso non c’è un criterio, am dopo i 10 anni è meglio cambiare le gomme.

Come controllare profondità del battistrada

Come capire quando cambiare gomme auto, questo è uno dei punti più importanti per gli automobilisti. Verificare l’usura è il primo punto, ma ci sono altri metodi per sincerarsi dello stato di salute del tuo battistrada. Alcuni sono alla buona, altri no. Il più famoso? Il test della monetina. Come funziona?

Inserisci 2 euro nel battistrada se lo pneumatico supera la corona argentata significa che la gomma non è deteriorata. Oppure puoi acquistare il profondimetro, una soluzione che ti consente di misurare con precisione millimetrica lo spessore del battistrada. Quanto deve essere profondo il battistrada? Per legge 1,6 millimetri, ma calcola che questa è una misura limite e che non dà massime prestazioni sul bagnato.

Anche la temperatura ti aiuta a comprendere le condizioni delle gomme. Tutto quello che devi fare, dopo un lungo viaggio in autostrada, è toccare le ruote per percepirne il calore. La temperatura è pari a quella della mano? La gomma è in buono stato. Se lo pneumatico è surriscaldato vuol dire che è logorato oppure la pressione è troppo bassa.

cambiare le gomme dell'auto in fumo

Un altro sintomo che ti avvisa dell’imminente cambio gomme? Le vibrazioni dello sterzo. Se noti questa anomalia mentre sei al volante probabilmente devi riequilibrare gli pneumatici. Forse sono diventati concavi oppure ondulati.

Per approfondire: manutenzione auto usata

Cambio gomme estive

Il cambio degli pneumatici non dipende solo dall’invecchiamento delle gomme ma, come detto prima, anche del periodo dell’anno. Ci sono delle regole che obbligano gli automobilisti a modificare la propria auto. Il motivo è semplice: col cambio della stagione si modificano anche le condizioni dell’asfalto e le condizioni meteo. Di conseguenza la tua auto deve essere in grado di affrontare ogni viaggio con la massima sicurezza.

Quali sono i tempi? A partire dal 15 aprile, con proroga fino al 15 maggio, devi effettuare il cambio gomme estive e abbandonare quelle invernali. Questo è un obbligo per tutti? No, ci sono gli pneumatici All Season vanno bene, ma non puoi usare le gomme con la sigla M+S (Mud+Snow) con un indice di velocità inferiore a quello sulla carta di circolazione. Il cambio gomme invernali, invece, è previsto dal 15 novembre al 15 aprile.

Per maggiori informazioni: quando cambiare gomme estive

Perché cambiare gli pneumatici: altri motivi

Quando cambiare le gomme dell’auto? La sostituzione delle ruote riguarda soprattutto il battistrada ma anche lo stile di guida, il carico e la velocità. Poi ci sono altri motivi importanti per chi guida. Ecco cosa sapere prima di andare dal meccanico di fiducia.

Foratura delle gomme

Te lo aspettavi, vero? In caso di foratura grave o lacerazioni devi cambiare le gomme dell’auto. Se non lo fai metti a rischio la struttura della vettura. In alcune situazioni correre dal gommista è l’unica soluzione per viaggiare in sicurezza.

Cambio gomme per usura delle ruote

Ogni quanto si cambiano le gomme dell’auto? È difficile capire il momento esatto in cui sostituire le ruote. Quando lo pneumatico è vecchio si indurisce, si vulcanizza perché è arrivata l’ora di passare a miglior vita. Questo, di solito, avviene intorno ai sei anni di età anagrafica delle ruote. Se hai dei dubbi dai un’occhiata al manuale della tua vettura.

Allineamento sbagliato delle ruote

Può capitare che la tua macchina abbia squilibri: tiri da un lato a causa di regolazioni meccaniche errate. Questo fattore può compromettere il corretto funzionamento delle gomme. A questo punto è meglio cambiare gli pneumatici indipendentemente che l’auto sia a trazione anteriore, posteriore o integrale.

Deformazioni laterali delle gomme

Urti contro marciapiedi, buche, ciottoli, fondi stradali contribuiscono rigonfiamenti nella spalla della ruota. Questi fenomeni permettono alla pressione di raggiungere gli strati flessibili esterni, danneggiando la gomma. Guidare con le deformazioni laterali è molto rischioso perché aumentano le possibilità di un’esplosione ad alta velocità.

Ricorda: se devi sostituire uno pneumatico per danni deve essere uguale a quello montato sull’asse. Ma non è tutto. La ruota deve rispettare marca, modello e misura per ogni asse. Proprio come stabilisce il Codice della Strada.

Per maggiori informazioni sulla sostituzione dei pneumatici: www.outletdelpneumatico.it

Quando cambiare gomme auto: la tua esperienza

In questo articolo ho provato a darti dei suggerimenti per rispondere a questa domanda: cambio gomme, ogni quanto? Recati dal tuo gommista per dei controlli periodici.

In questo modo viaggi in totale sicurezza e resti sempre aggiornato sulla salute delle tue ruote. Ora mi piacerebbe ascoltare la tua opinione. Hai qualche consiglio da aggiungere alla lista? Lascia la tua risposta nei commenti, affrontiamo insieme l’argomento.

About the Author

Marilena D'Ambro

Giornalista, blogger e webwriter. Scrivo per diversi blog tra cui: SEOchef, HostingVirtuale, Io viaggio e LogicalDOC – Gestione documentale facile. Non inizio la mia giornata senza un buon caffè e una passeggiata immersa nella natura in compagnia del mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *