Come caricare portapacchi auto

Montare il box portatutto sul tetto dell’auto non è un’operazione da prendere alla leggera. Ecco i passaggi da eseguire ed evitare imprevisti. E per muoverti in sicurezza in viaggio o in città.

Come caricare il portapacchi auto? Questa domanda diventa insistente in previsione delle vacanze o in caso di traslochi. Riuscire a sistemare il portabagagli sul tetto della macchina non è solo una questione di ordine, entrano in gioco altri fattori che non possono essere ignorati come la stabilità del veicolo e l’eccessivo consumo di carburante.

È necessario valutare, il modello del mezzo, spazio a disposizione, quantità del carico e peso. E prima di procedere controlla sempre la pressione delle gomme. Ma adesso andiamo al sodo e vediamo come caricare il portapacchi auto nel miglior modo possibile.

Qual è il limite velocità con un box

Prima di capire come caricare il portapacchi auto cerchiamo di fare chiarezza sul limite di velocità con un box portatutto. Non ci sono variazioni dal punto di vista legale. Vediamo cosa dice a riguardo il Codice della Strada: resta fisso il limite di velocità sui 130 chilometri orari in autostrada salvo condizioni meteo avverse e presenza di cantieri che rallentano.

Sulle strade extraurbane principali non bisogna andare oltre i 130 chilometri orari mentre su quelle extraurbane secondarie non è consentito superare i 90 chilometri.

Nei centri urbani la soglia è 50 chilometri orari. Al di là delle restrizioni dettate dalla legge, vige la regola del buon senso: non premere sull’acceleratore se hai deciso di montare un portapacchi auto, diventa più facile perdere il controllo della vettura. Perché?

Il rapporto peso/velocità è importante

Ti consiglio, infatti, di calibrare la velocità in base al peso della macchina per garantire la tua sicurezza e quella dei passeggeri  che è un dovere. Soprattutto in autostrada dove si è più facilmente esposti a raffiche di vento e in caso di pioggia l’asfalto è più insidioso.

Sostenere una velocità moderata contribuisce al risparmio di carburante e a mantenere la giusta distanza tra i veicoli qualora dovessero verificarsi problemi con il portapacchi auto.

Leggi anche: montare le catene dell’auto, consigli e passaggi

Sono universali i modelli scelti?

Non è solo una questione di sapere come caricare il portapacchi auto. Di solito questi box vanno scelti in base al modello della macchina. Il problema sorge quando vuoi cambiare vettura, la soluzione? Compare un portabagagli auto che vada bene in tutte le situazioni.

I portapacchi sono universali? Sì. Questa soluzione si adatta a ogni tipo di auto indipendentemente da tetto, forme e dimensioni. Tuttavia rispetto a prodotti specifici sono più costosi e il prezzo può salire per i materiali. Ma a proposito di spese, quanto costa un portapacchi auto? In linea di massima, i costi vanno dai 30 euro circa fino ai 350 euro.

Come si monta il portapacchi auto

Non solo è solo una questione di come caricare il portapacchi auto. Devi sapere anche come si monta un box portatutto. In via generale, si accompagnano a delle barre laterali che vengono sistemate in maniera trasversale sul tetto dell’auto. A queste componenti vengono fissati portabici, portapacchi, gli sci, le tavole da surf, canoe, gommoni, ecc.

Il passaggio critico è quello dell’ancoraggio, segui con attenzione le istruzioni. Puoi seguire due sistemi per montare il portapacchi auto: collocarlo direttamente sul tettuccio tramite punti di fissaggio. Oppure con dei mancorrenti che spesso sono in dotazione.

Il bloccaggio viene eseguito con delle morse gommate che si agganciano al tetto, utilizzando le viti del kit di montaggio. Infine devi coprirle con la mascherina anti ladro.

Come caricare il tuo box portatutto

Arriviamo al punto centrale: come posizionare il carico sul portapacchi auto? Il primo passo è leggere il libretto di istruzioni che ti informerà su quanto carico può sopportare il modello da te scelto, potrai scoprire anche come sistemare il tutto in modo agevole.

Il mio suggerimento: non eccedere e attinenti ai parametri consigliati dalla casa costruttrice. Cerca di non superare i 50-60 chilogrammi. Qualche informazione specifica?

Organizza le valigie sulla macchina

Se si tratta di posizionare sul tetto della macchina le valigie assicurati che siano ben distese mettendo quelle più grandi sotto e quelle più piccole sopra. Così il carico sarà più alto posteriormente rispetto alla zona frontale. Ed è un punto importante.

Puoi proteggere i bagagli con un telo che deve coprire tutti i lati poi piegalo sul carico in modo che i lembi non sporgano. Fissa la copertura al box con corde elastiche controllando che non ci siano pieghe e spazi liberi che potrebbero essere gonfiati dal vento.

Mettere un gommone sul tetto

Puoi legarlo sul portapacchi facendo passare anche una cinghia all’interno dell’auto con le porte aperte in modo che abbracci imbarcazione e cappotta della vettura. Poi tiri e chiudi le porte. In modo che la cinghia resti tra le guarnizioni della portiera.

Tira una corda dalla prua fino al gancio di traino anteriore per evitare che il flusso d’aria sollevi la barca. Ma meglio trasportarla smontata e montarla sul posto. Risparmi tempo, consumi meno e prediligi la sicurezza e approfondisci le norme a riguardo.

HAI DECISO DI ACQUISTARE UN USATO E CERCHI UNA GARANZIA? FAI IL TUO PREVENTIVO IN POCHI SECONDI

Come scegliere portapacchi migliori

Come scegliere i portapacchi auto? L’elemento che incide è il tetto della macchina in termini di larghezza e conformità. Di fatto questo può essere: normale, con profili, con punti fissi e con profili integrati. Poi si può procedere selezionare i tipi di portapacchi disponibili sul mercato che sono: posteriori, da collegamento, normali o con cinghia.

Ogni soluzione svolge una funzione e un ha suo montaggio descritto sul libretto delle istruzioni che indica anche quale box portatutto si allinea alla tua vettura.

Valuta sempre la capacità, riflettendo sullo spazio di cui hai bisogno senza trascurare la quantità di carico raccomandata. Inoltre non dimenticare un ulteriore fattore: il fine che ti ha spinto ad utilizzare questa soluzione. Devi caricare valigie, bici o una canoa?

Per approfondire: come capire se le gomme sono buone

Come caricare il portapacchi auto

In quest’articolo ti mostrato le caratteristiche principali per scegliere un buon un box portatutto. Ma non solo. Ti ho mostrato i passaggi principali per caricare il portapacchi auto. Al primo posto c’è sempre la sicurezza e l’essere ben informati sulle norme che regolamentano questa soluzione. Ora tocca a te: come caricare il portapacchi auto?

Posted in:
About the Author

Marilena D'Ambro

Giornalista, blogger e webwriter. Scrivo per diversi blog tra cui: SEOchef, HostingVirtuale, Io viaggio e LogicalDOC – Gestione documentale facile. Non inizio la mia giornata senza un buon caffè e una passeggiata immersa nella natura in compagnia del mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *