Incentivo per dispositivo anti-abbandono: ecco la procedura per avere il tuo bonus

I contributi verranno concessi fino all'esaurimento dei fondi mentre la richiesta va fatta via internet da uno dei genitori o da chi ne fa le veci. Quali sono le regole e i passaggi utili?

Come richiedere incentivo dispositivo anti-abbandono? Le domande per ricevere il contributo salva bebè dovevano partire il 20 febbraio ma il sito è andato in tilt per i troppi contatti, tutto è slittato al giorno successivo. Dal 21 febbraio 2020 puoi richiedere il bonus di 30 euro per l’acquisto dispositivi anti abbandono obbligatori dal 7 novembre 2019.

Questo vale per il trasporto in auto di bambini di età inferiore a 4 anni. A stabilire tempi e procedure per ottenere l’incentivo c’è il decreto del 28 gennaio 2020 emanato dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti in sinergia con il Ministro dell’Economia. I contributi verranno concessi fino all’esaurimento dei fondi, la cifra è di 5 milioni di euro.

La richiesta va fatta via internet: devi registrarti sulla piattaforma realizzata da Sogei raggiungibile dal sito del MIT. Per usufruire del bonus è molto importante la velocità con cui si inviano le domande. Adesso andiamo al sodo: come avere incentivo anti-abbandono?

Cos’è un dispositivo anti-abbandono in auto

Facciamo per un attimo un passo indietro: ricordi cos’è un sistema anti-abbandono, noto anche come salva bebè? Si tratta di un seggiolino dotato di un sistema elettronico interno, esterno oppure già previsto come accessorio del veicolo all’omologazione. Questo strumento lancia un allarme nel momento in cui il conducente si allontana dall’auto.

La soluzione è stata progettata per evitare che si dimentichi involontariamente il proprio figlio in macchina. Tra le ragioni del fenomeno non c’è l’assenza di amore ma la cosiddetta sindrome del bambino dimenticato, SBD. Cosa s’intende con questa sigla?

Il genitore particolarmente stressato o stanco ha un vuoto di memoria temporaneo e dissociativo che lo induce a scordarsi della presenza bambino. Le conseguenze possono essere gravi: il piccolo può andare incontro al colpo di calore che può rivelarsi fatale.

I decessi più diffusi si registrano negli Stati Uniti: secondo le statistiche, dal 1998 al 2013 si sarebbero verificati circa 38 casi di bambini deceduti all’anno per ipertermia in auto.

Di cui il 52% causati dalla dimenticanza. In Italia le morti per SDB sono una decina tra 1998 al 2019. Ma quali sono le principali caratteristiche dei dispositivi anti-abbandono?

  • Rilevano la presenza del bambino tramite un sensore capacitivo o di pressione.
  • Si attivano in automatico a ogni utilizzo senza interventi da parte del guidatore.
  • Danno un segnale di attivazione avvenuta per rassicurare il conducente dell’auto.
  • Lanciano l’allarme con segnali visivi e sonori all’interno e all’esterno dell’auto.
  • Possono essere anche collegati allo smartphone tramite bluetooth.
  • Hanno facoltà di inviare chiamate o messaggi in situazioni di abbandono.

Che cos’è il bonus dispositivo anti-abbandono

Un finanziamento per seggiolino salva bebè di 30 euro per comprare dispositivo integrato o staccato dal supporto. Ha la durata di 30 giorni e se non viene sfruttato risulta annullato.

Ora devi ripresentare la domanda per il bonus. Il contributo fiscale sarà erogato mediante il rilascio di un buono spesa elettronico e si ha diritto a un solo incentivo per ogni figlio.

Da leggere: come affrontare primo viaggio in autostrada

Come funziona rimborso seggiolino di sicurezza

Hai comprato un dispositivo anti-abbandono? Puoi chiedere il rimborso pari al prezzo d’acquisto. Se la spesa è inferiore a 30 euro la cifra copre la spesa. Non dimenticare che, per avere il rimborso, hai a disposizione 60 giorni successivi al 21 febbraio.

Alla richiesta devi aggiungere il giustificativo di spesa, scontrino fiscale o fattura. La somma ti verrà restituita entro 15 giorni dalla richiesta e sarà accreditata sul conto corrente tramite IBAN fornito al momento della presentazione della domanda di rimborso.

HAI DECISO DI ACQUISTARE UN USATO E CERCHI UNA GARANZIA? FAI IL TUO PREVENTIVO IN POCHI SECONDI

Come fare domanda per incentivo anti-abbandono

Come avere incentivo per dispositivo anti-abbandono? Il primo passo è presentare la domanda collegandosi al sito sviluppato dalla Sogei (bonuseggiolino.it) raggiungibile anche attraverso il sito del sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

A questo punto è necessario registrarsi e ottenere le tue credenziali. Per farlo hai bisogno di avere un’identità digitale, SPID, ovvero il meccanismo di autenticazione che consente a persone e aziende di accedere ai servizi online della pubblica amministrazione.

Come richiedere incentivo dispositivo anti-abbandono

Dopo la registrazione devi inserire nome, cognome e codice fiscale del bambino per cui viene comprato il dispositivo. Poi partiranno delle verifiche di accertamento sui dati.

Se non hai lo SPID affrettati a richiederlo sul sito web ufficiale www.spid.gov.it. Per ottenerlo puoi rivolgerti a degli identity provider: Aruba, Infocert, Intesa, Namirial, Poste, Register, Sielte, Tim e Lepida. Alle poste, ad esempio, la domanda è gratuita.

Bonus seggiolini 2020: chi può fare richiesta

Come avere incentivo per dispositivo anti-abbandono e chi può ottenerlo? Il bonus di 30 euro può essere richiesto da un genitore o da chi ne fa le veci con una dichiarazione.

Dove si compra dispositivo anti-abbandono?

Non è importante solo capire come avere incentivo anti-abbandono. La domanda interessante è anche un’altra: dove acquistare il sistema salva bebè?

Il seggiolino va comprato dai venditori e le strutture che trovi registrate sulla piattaforma della Sogei qui c’è una lista aggiornata con i punti vendita convenzionati.

Sanzioni e multe previste per chi non si adegua

Come ti ho già anticipato, il seggiolino munito di dispositivo anti abbandono è uno strumento obbligatorio per legge. Le sanzioni entreranno in vigore dal 6 marzo 2020.

Le multe per chi non rispetta le regole partono da 81 euro e il taglio di 5 punti sulla patente per i trasgressori. Il mio consiglio? Non farti sorprendere senza dispositivo o con un sistema non conforme ai requisiti dettati del decreto n. 122/2019 o del produttore.

Da leggere: come risparmiare sulla benzina

Come avere incentivo e dispositivo anti-abbandono

In questa piccola guida sull’incentivo per dispositivo anti abbandono ti ho spiegato come ottenerlo. Tu sei riuscito a fare la richiesta? Qual è stata la tua esperienza? Hai qualche dubbio? Sai come avere incentivo anti-abbandono? Confrontiamoci nei commenti.

About the Author

Marilena D'Ambro

Giornalista, blogger e webwriter. Scrivo per diversi blog tra cui: SEOchef, HostingVirtuale, Io viaggio e LogicalDOC – Gestione documentale facile. Non inizio la mia giornata senza un buon caffè e una passeggiata immersa nella natura in compagnia del mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *