Conviene acquistare un’auto GPL: pro e contro

Vuoi puntare sul risparmio e hai deciso di acquistare un'auto a GPL. Ma sei sicuro di questa scelta? Scopri vantaggi e svantaggi di questa soluzione così interessante.

Ti sei posto questa domanda non una ma tante volte. Hai pensato: “L’auto a GPL conviene sul serio? Potrei fare il pieno con pochi euro e risparmiare inquinando meno”.

È una riflessione lecita visti i prezzi alti del greggio e le limitazioni a cui è sottoposto il diesel, abbandonato in favore di soluzioni più pulite che tutelano salute e ambiente.

D’altro canto i vantaggi di un’auto GPL in un’ottica di contenimento dei consumi appaiono chiari: il prezzo del GPL in media è di 0,6 centesimi al litro. Ciò vuol dire che il suo costo è più basso di circa il 50% rispetto a quello della benzina. Questo aspetto consente a chi guida recuperare più velocemente l’importo investito per comprare una nuova macchina.

Inoltre, secondo questo articolo de la Repubblica: “Le auto a GPL volano. Nel 2017 le loro immatricolazioni sono cresciute a livelli record: più 27%, passando da circa 101mila veicoli del 2016 a quasi 130mila. E la loro quota sul mercato totale è salita al 6,5%.” Ma il gas di petrolio liquefatto è davvero la scelta migliore? L’auto GPL conviene? Vediamo.

GPL o diesel: cosa conviene

Se vuoi sapere se l’auto GPL fa al caso tuo devi operare un confronto con il diesel. E considerare 3 aspetti: lo stile di guida, i chilometri percorsi e le tue priorità. Proviamo a capire cosa cosa conviene: GPL o diesel? Ecco le riflessioni utili per la decisione.

Pro dell’auto a GPL

Chiariamo prima che le auto a GPL rientrano nella categoria bifuel. Ovvero vetture che funzionano con due alimentazioni. Tra i vantaggi di scegliere un’auto a GPL c’è sicuramente il risparmio: il costo del gas non è soggetto a rincari improvvisi.

In più, una macchina con impianto GPL ha accesso a zone a traffico limitato e produce meno emissioni. E questa caratteristica rende possibile la circolazione del veicolo anche quando sono previsti blocchi a causa dell’inquinamento, fattore da non trascurare.

Auto GPL conviene veramente. Un' anali dei pro e contro

 

Infine, le case produttrici promuovono molto il risparmio sul pieno. In pratica, un pieno GPL richiede una spesa di 20 euro circa. Un prezzo vantaggioso rispetto al diesel o benzina per i quali un pieno richiede 80-100 euro (salvo oscillazioni).

Devi considerare il costo per riempire le bombole. A questo devi aggiungere una spesa minima mensile per la benzina che serve ad avviare l’auto e a percorrere salite ripide.

Contro dell’auto GPL

E gli svantaggi di un’auto diesel quali sono? Prestazioni poco preformanti sulle lunghe distanze, i distributori GPL non sono diffusi in tutto il territorio: in Italia ce ne sono circa 4.000, la maggior parte è al nord e al centro, pochi al sud.

Altro elemento a sfavore: per fare rifornimento devi recarti per forza nei punti di distribuzione aperti, di solito, dalle 8:00 alle 19:00. Il motivo? Non c’è la possibilità di usufruire del self service. Servizi aperti h24 sono pochissimi e si trovano in autostrada.

Infine, il motore ha meno grinta rispetto al diesel e si può parcheggiare una macchina GPL solo al primo piano interrato. Senza dimenticare la manutenzione che deve essere eseguita da un tecnico esperto e scandita da tempi precisi. Da non improvvisare.

Ad esempio, il cambio del filtro ogni 20.000 chilometri, controllo delle punterie ogni 30.000, collaudo dell’impianto intorno ai 90.000.

Le spese iniziali di montaggio di un impianto GPL su una vettura già in uso si aggirano intorno ai 1200 ai 2000 euro. Per concludere, la doppia spesa per il GPL e benzina. Come ti ho accennato, quest’ultima non deve mai mancare altrimenti metti a rischio l’avviamento.

Leggi anche: cambio olio motore, come e quando intervenire

Pro auto diesel

L’argomento è sempre lo stesso: comprendere se l’auto GPL conviene di più e quindi la sfida diesel vs GPL è ancora aperta. Vediamo i vantaggi più importanti del diesel.

I motori a gasolio hanno una vita più lunga, costi di manutenzione ridotti e meno complessi: il cambio di olio e filtri deve essere fatto tra i 15mila e i 20mila chilometri.

Inoltre, il gasolio fornisce maggiore risparmio, potenza e autonomia nei lunghi tratti. Poi, i veicoli non hanno limiti di parcheggio in luoghi chiusi visto che non sono a rischio esplosione. E hanno maggiore spazio nel bagagliaio per la ruota di scorta. Le GPL, purtroppo, devono rinunciare: riservano questo scomparto alla sistemazione dell’impianto.

Contro auto diesel

Perché usare un’auto a gasolio non conviene? Le ragioni sono diverse: le normative sulle emissioni sono sempre più spietate tanto che si teme per il futuro di questa tecnologia.

Sembra che sia previsto un blocco delle macchine che usano quest’alimentazione entro il 2020. Altra nota: il costo del carburante che è il alto, più del doppio, rispetto al GPL.

Come puoi intuire, la scelta finale deve essere fatta valutando le tue necessità di automobilista. E con una quattro ruote alimentata a GPL vai a risparmiare di più.

Ci sono anche delle piccole accortezze da sfruttare per evitare di attingere alla benzina: non accelerare di continuo, non innalzare troppo i giri e adotta uno stile di guida tranquillo.

Tuttavia, non è da escludere un tendenziale aumento dei costi del GPL (attualmente al di sotto di 1 euro al litro) in relazione alle maggiori richieste da parte dei guidatori. E in seguito alla riduzione del diesel e alla sua progressiva scomparsa.

Calcolatore GPL

Per capire se l’auto GPL conviene puoi usare questo calcolatore GPL online. Scrivi i chilometri che percorri ogni anno e i prezzi dei carburanti. Così saprai i tuoi consumi con precisione. E potrai fare un calcolo del risparmio GPL, diesel.

Qual è la migliore auto da trasformare a GPL?

L’auto a GPL conviene ma qual è la migliore auto da convertire? Se vuoi modificare la macchina da benzina a GPL – per contenere i costi ed evitare di comprare una nuova macchina – orienta la tua scelta su veicoli che abbiano propulsori predisposti a supportare questo cambio e che risultino affidabili anche dopo la trasformazione.

Meglio scegliere motori con valvole resistenti e punterie idrauliche. La PowerJetLPI, azienda italiana specializzata, ha omologato un sistema che permette di trasformare le vetture.

Si modifica il motore diesel che diventa adeguato a vetture con alimentazione gasolio-GPL. Giuseppe Corricelli, Amministratore Delegato di PowerJetLPI, ha precisato a Virgilio Motori:

Bisogna però essere chiari, per non fare solo business. Su un’auto di piccola cilindrata non è un’operazione conveniente, al di sotto dei 1800 di cilindrata non trasformiamo e non omologhiamo: primo perché si fanno pochi chilometri, secondo perché investire in omologazioni per auto che fanno pochi chilometri non conviene.

Le migliori auto GPL 2019: uno sguardo alla top four

Vuoi investire in una macchina a gas. Sei convinto che un’auto GPL conviene. E quindi quali sono le migliori auto GPL 2019? Ti riporto la classifica stilata da Automobile.it dove trovi l’elenco completo delle macchine GPL più vendute in Italia nell’anno in corso.

Fiat Panda

Il titolo di migliore auto GPL 2019 spetta alla Fiat Panda. Il prezzo moderato e le dimensioni che si adattano ai centri abitati ma anche a gite fuori porta. La Fiat Panda costa 14.200 euro e ha il motore a benzina da 1.2 litri di cilindrata e 69 cv di potenza.

Citroën C3 GPL

Il suo stile fresco e originale la rendono diversa dalla altre e attira l’attenzione di un pubblico giovane. La Citroën C3 è equipaggiata con un motore 3 cilindri 1.2 con 82 cavalli di potenza e può fare 100 Km con solo 4,9 litri di GPL.

Qual è la soluzione più conveniente? Se preferisci l’allestimento base, Feel, il prezzo di sarà di 15.800 euro. Invece la versione più accessoriata, Shine, ha un costo di 17.250 euro.

Dacia Sandero

Vuoi comprare un’ auto GPL che costa meno? Dai un’occhiata alla Dacia Sandero di proprietà Renault. Il buon rapporto qualità prezzo rende questa quattro ruote una presenza costante sulle strade italiane.

La Dacia Sandero ha un motore turbo di 900 cc di cilindrata e 90 cv di potenza. Ma non è tutto. Nell’allestimento Ambience il prezzo di acquisto è di 9.750 euro.

Da leggere: come scegliere l’auto elettrica

Ford Focus

La Ford Focus monta un motore 1.6 da 120 cavalli ed è disponibile anche in versione station wagon da sfruttare per fare viaggi a una velocità massima di 150 Km/h.

Il prezzo per allestimento Plus parte da 21.650 euro. Il discorso cambia per l’acquisto della la Ford Focus nell’allestimento Titanium. Prezzo di base: 24.500 euro.

L’auto a GPL conviene secondo te?

Ti ho spiegato perché conviene l’auto GPL: il risparmio c’è ma devi valutare le tue necessità e preferenze.  Secondo te, il GPL è meglio del diesel e degli altri carburanti? Conviene davvero il GPL? Qual è la tua esperienza? Ti aspetto nei commenti.

HAI DECISO DI ACQUISTARE UN USATO E CERCHI UNA GARANZIA? FAI IL TUO PREVENTIVO IN POCHI SECONDI
About the Author

Marilena D'Ambro

Giornalista, blogger e webwriter. Scrivo per diversi blog tra cui: SEOchef, HostingVirtuale, Io viaggio e LogicalDOC – Gestione documentale facile. Non inizio la mia giornata senza un buon caffè e una passeggiata immersa nella natura in compagnia del mare.

2 Comments

  1. Eccome se conviene! 4,5c/km girando a GPL (11km/L pieno su pieno), 11c/km andando a benzina (14km/L pieno su pieno). Con GPL a 55c/L e Benzina a 1,55€/L

    Per il discorso prestazioni con gli impianti moderni a iniezione liquida si hanno più cavalli che a benzina a causa dell’elevato numero di ottano del gas (circa 100RON) e al fatto che non necessitano più di riscaldamenti lunghi (già dopo 30″ passano a gpl). Si ha la possibilità di girare in caso di blocchi del traffico e motore che si presta molto più del diesel ad essere strapazzato (a GPL puoi tirare tranquillamente fino a 6000giri, il diesel a 4000 già si siede).
    Poi il fattore “psicologico” di andare dal benzinaio, chiedere il pieno, e anche col vuoto, spendere meno di 25€.

    Insomma: il diesel non lo riprenderei nemmeno se me lo regalassero (in tal caso lo rivenderei per comprare un’auto a gas).

    Poi è vero, dopo 10 anni le bombole sono da rifare ma:
    > in quanti tengono l’auto 10 anni
    > Anche se si cambiasse la bombola il prezzo sarebbe di circa 600€, che con una percorrenza di 20 000 km/anno si risparmiano in circa 6 mesi rispetto all’andare a benzina.

    Per il discorso manutenzioni: è vero che il GPL ha il filtro del gas da cambiare a ogni tagliando, i diesel hanno però il filtro della nafta che va cambiato con la stessa frequenza, e questa è l’unica manutenzione “aggiuntiva” che il GPL richiede rispetto al benzina puro e semplice, il costo è comunque di 30€ (si risparmia al primo pieno). Il controllo punterie è necessario solo nelle auto coi vecchi motori, nel caso di punterie idrauliche il problema non sussiste. Il discorso “collaudo” a 90 000 km non ho idea di cosa sia, ho fatto 220 000 km con la scorsa auto a GPL e non ho dovuto fare alcun “collaudo aggiuntivo”.

    A conti fatti, in 10 anni e 220 000 km rispetto a un benzina ho risparmiato circa 13000€ rispetto all’equivalente benzina e 6500€ rispetto all’equivalente diesel. Al netto dell’unica manutenzione straordinaria a GPL che ho dovuto fare (cambio del polmone) si parla di 12500€ di risparmio contro la benzina e 6000 contro il gasolio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *