Skip to main content
Amministrazione Auto

Cosa succede se l’auto non passa la revisione?

Di 23 Febbraio 2024Marzo 5th, 2024Nessun Commento
Cosa succede se l’auto non passa la revisione?

Se l’auto non passa la revisione devi rinunciare alla guida della vettura. Almeno fin quando non effettui una seconda prova nella stessa officina che ha sospeso la circolazione. Ma dipende anche dalla gravità del problema riscontrato durante la prova.


Il Codice della Strada, articolo 80, stabilisce che, per poter circolare, le auto devono essere sottoposte periodicamente a una revisione. Questo per poter effettuare i controlli e verificare che sussistano le condizioni di sicurezza e di silenziosità e che l’auto non inquini troppo. 

La revisione è un’operazione obbligatoria che, se non la rispetti o non la tua auto non la supera, comporta diverse conseguenze. Dalla sanzione amministrativa alla confisca del veicolo.

Ogni quanto tempo la devi fare? Quanto costa? Dove devi farla e cosa succede se l’auto non supera la revisione? Vediamo insieme come funziona il controllo obbligatorio per l’auto.

Cosa succede se l’auto non supera la revisione

Se tutti i controlli non evidenziano problemi, allora l’esito della revisione auto sarà regolare e potrai continuare a circolare. Se invece sono emersi dei problemi, l’esito sarà diverso a seconda della gravità dell’anomalia. Nel caso di una difformità non grave, risolvibile facilmente, che non incide in maniera significativa sulla sicurezza, la risposta sarà ripetere revisione. Cosa succede?

GaranziaOnline Assicura la tua Auto su Guasti Imprevisti

Avrai 30 giorni per eliminare il difetto e ripetere il controllo nel centro che ha effettuato il precedente. L’auto potrà circolare se avrai una dichiarazione, rilasciata dall’officina, che attesti la riparazione. Infine, qualora l’auto presenti dei difetti gravi, l’esito della revisione sarà sospeso.

In questo caso l’auto non può circolare. L’unico tragitto consentito è, nello stesso giorno del controllo, quello per ricoverare l’auto in un’officina che ripristini la conformità del veicolo.

Solo dopo aver eliminato i problemi evidenziati e aver sottoposto l’auto a una nuova revisione, nel centro che ne ha sospeso la circolazione, potrai utilizzare liberamente l’auto. 

Da leggere: differenza tra tagliando e revisione

Cosa rischio se circolo senza revisione?

Sia che tu abbia saltato la scadenza o che l’auto sia stata respinta, circolare senza revisione comporta diversi rischi. Tipo essere multato. L’art. 80 del Codice della Strada stabilisce che circolare con revisione scaduta comporta una sanzione amministrativa che va da € 173 a € 694.

Importi che possono essere raddoppiati in caso di revisione omessa per più di una volta. L’auto non può circolare. Tranne per recarsi nel centro revisioni. Se ignori la disposizione e continui ad utilizzare la macchina, rischi un ulteriore sanzione che prevede una multa che va da € 1.998 a € 7.993 oltre al fermo per 90 giorni. Sei recidivo? Il veicolo può essere confiscato. 

Attenzione perché l’infrazione può essere rilevata anche attraverso le telecamere del sistema TargaSys che è in grado di riconoscere la targa del veicolo, interrogare in tempo reale i database e segnalare i mezzi privi di revisione o anche di copertura assicurativa.

La multa non è l’unico rischio che si corre circolando senza revisione. Un aspetto sottovalutato, riguarda le conseguenze di un eventuale incidente con colpa. Stai guidando un’auto con revisione scaduta e provochi un incidente? L’assicurazione, dopo aver liquidato i danni al danneggiato, potrà chiederti il risarcimento della spesa applicando il diritto di rivalsa. 

In ultimo, se la tua auto, circolando senza revisione, dovesse avere un guasto, lo stesso potrebbe non essere riconosciuto in garanzia anche se ancora nel periodo di copertura. 

Quando va fatta la revisione auto?

La revisione va effettuata dopo 4 anni dalla prima immatricolazione ed in seguito va ripetuta ogni 2 anni. La prima scadenza coincide con l’ultimo giorno del mese della data di prima immatricolazione.

Se, ad esempio, la tua auto è stata immatricolata il 12 Gennaio 2020? Dovrai sottoporla al controllo entro il 31 Gennaio 2024. Se hai comprato un’auto usata, verifica la data dell’ultima revisione.

Puoi controllare il libretto di circolazione sul quale vengono annotate le ispezioni precedenti. La scadenza dei due anni, coincide con l’ultimo giorno del mese nel quale è stata effettuata l’ultima.  

Da leggere: cosa cambia? Ecco le novità della revisione auto

Sul libretto manca l’ultima revisione?

Potrai controllare lo storico revisioni sul portale dell’automobilista. Ti basterà inserire la targa dell’auto e il sistema ti mostrerà tutte le precedenti revisioni effettuate sull’auto. Fai attenzione a non dimenticare la data prevista. L’auto con la revisione scaduta non può circolare! 

Come hai visto, ti conviene controllare la scadenza della revisione della tua auto e programmare per tempo l’appuntamento con il centro autorizzato, Fai una bella croce sul calendario e non dimenticare la data. Se la tua auto ha qualcosa da sistemare fallo prima di recarti al controllo. 

Andrea De Sanctis

Lavoro da più di 10 anni nel settore delle Garanzie auto ma mi sento ancora un ospite nel mercato Automotive. Ho fondato GaranziaOnline.it. con l'intento di offrire soluzioni direttamente al cliente finale, senza intermediazioni, libero dalle dinamiche tipiche del settore. "Le persone acquistano vantaggi!" è il mio mantra.

Lascia un commento