Diritto di recesso auto usata da privato

A cosa serve? Cosa sapere su questo diritto? Posso far valere le mie ragioni? In che modo? Ecco tutto quello che serve a chi vuole sfruttare al massimo questa possibilità.

Il recesso auto usata da privato è un punto che tanti automobilisti vogliono approfondire. La compravendita di auto usate tra privati, in Italia rappresenta il 60% dei passaggi di proprietà (fonte ACI). I motivi per i quali la maggioranza degli acquirenti di auto usate si rivolgono a un privato, piuttosto che a un venditore professionista, sono molti.

Ma non è raro che dopo l’acquisto emergano dei difetti o dei guasti o che più semplicemente l’auto non ti soddisfi. Esiste la possibilità di restituire il veicolo e farsi ridare i soldi? Il diritto di recesso, o anche di ripensamento, si applica alle compravendite tra privati? Scopriamo insieme di cosa si tratta e come si articola.

Per approfondire: come funziona la garanzia sulle auto usate

Cosa si intende per diritto di recesso

Per diritto di recesso si intende la facoltà di recedere unilateralmente dal contratto senza una specifica motivazione. Anche per questo viene spesso definito diritto di ripensamento.

Non si tratta della risoluzione del contratto per un vizio o un difetto emerso dopo la consegna, ma della possibilità di cambiare idea. E annullare la compravendita. Questo diritto è sancito dal Codice del Consumo e può essere esercitato solo in alcune circostanze.

Quando può essere esercitato?

Se hai acquistato l’auto da un privato, devo darti una brutta notizia: il diritto di recesso si applica solo alle compravendite tra venditore professionista e consumatore privato. Infatti solo a questo tipo di transazioni sono regolamentate dal Codice del Consumo.

Nei contratti tra privati si applica il Codice Civile. Quindi prima di acquistare un’auto usata da un privato prendi tutte le dovute precauzioni e valuta la possibilità di acquistare una garanzia sulla compravendita tra privati, potrebbe essere utile.

Anche se hai acquistato l’auto usata da un rivenditore e hai concluso il contratto presso il punto vendita non puoi esercitare il diritto di recesso. Questa possibilità, infatti, è riservata esclusivamente ai contratti conclusi a distanza, al di fuori dei locali commerciali. Un dettaglio importante: gli acquisti effettuati online rientrano in questa tipologia.

Quanto tempo hai per esercitare il diritto?

L’articolo 52 del Codice del Consumo concede 14 giorni per recedere dal contratto senza dover fornire alcuna motivazione. Il termine decorre dal giorno in cui il consumatore riceve la consegna dell’auto. Per determinare se la richiesta sia stata comunicata al venditore entro il 14esimo giorno farà fede la data di invio della comunicazione. Per questo motivo è consigliabile spedire una raccomandata, una mail o una posta certificata (PEC).

Come scrivere una lettera di richiesta di recesso

I siti che vendono auto usate online sono in continua crescita. Negli ultimi anni sono nate molte startup che propongono acquisti online e consegna a domicilio. Alcuni incentrano le loro campagne promozionali proprio sulla facoltà di restituire l’auto entro i 14 giorni previsti dalla legge, trasformando un diritto del consumatore in un messaggio:

Soddisfatti o rimborsati.

Buona parte di questi siti mettono a disposizione un modulo per richiedere il recesso dal contratto. Se non lo trovi puoi scrivere una lettera inserendo i tuoi dati, quelli dell’auto e le informazioni sulla data di conclusione del contratto. Specifica l’intenzione di esercitare il diritto di recesso dell’articolo 52 del Codice del Consumo.

Diritto di recesso se acquisto dal concessionario

Se hai concluso il contratto sulla scrivania del concessionario, all’interno dei locali commerciali, non potrai esercitare il diritto di recesso. La legge in questo caso non ti consente di annullare il contratto senza motivo. Esiste comunque la possibilità di restituire la macchina e annullare il contratto, ma solo quando l’auto presenta difetti non sanabili.

Diritto di recesso se acquisto dal concessionario

In questo caso però non parliamo più di diritto di recesso ma di risoluzione del contratto in applicazione della Garanzia Legale di Conformità. Se vuoi approfondire questo argomento ti consiglio questo articolo: come funziona la garanzia sulle auto usate?

Diritto di recesso se acquisto da un privato

Il diritto di recesso non si può esercitare sulle compravendite tra privati. L’auto acquistata da un privato non usufruisce neanche della Garanzia Legale di Conformità. La restituzione e l’annullamento del contratto sono molto difficili. Solo se dovessi rilevare dei vizi dolosamente occultati dal venditore che rendano l’auto inidonea all’uso potrai denunciare, entro otto giorni dalla scoperta, la malafede del venditore e portarlo davanti a un giudice.

HAI DECISO DI ACQUISTARE UN USATO E CERCHI UNA GARANZIA? FAI IL TUO PREVENTIVO IN POCHI SECONDI

Diritto di recesso restituzione del prezzo pagato

La conseguenza del recesso è la restituzione dei soldi da parte del venditore. Ogni clausola eventualmente apposta sul contratto che limiti o addirittura escluda la possibilità di restituzione, è nulla e priva di valore. Il rimborso deve avvenire nel minor tempo possibile e comunque non oltre trenta giorni dalla ricezione da parte del venditore della richiesta.

Quando mandi la lettera, indica questo termine in maniera tassativa. Provvedi a riconsegnare l’auto al venditore, verifica se ha indicato nelle condizioni di vendita le modalità di restituzione perché potresti dover sostenere le spese di trasporto. In mancanza di specifiche indicazioni, invece, le spese di reso saranno un problema del venditore.

Da leggere: garanzia auto usata se compri con partita IVA

Recesso auto usata da privato: la tua esperienza

Hai avuto un ripensamento e vuoi annullare il contratto? Hai ancora dubbi sul diritto di recesso auto usata da privato? Stai pensando di comprare un’auto usata online e sei titubante? Scrivimi la tua esperienza nei commenti, potremo approfondire l’argomento.

About the Author

Andrea De Sanctis

Lavoro da più di 10 anni nel settore delle Garanzie auto ma mi sento ancora un ospite nel mercato Automotive. Ho fondato GaranziaOnline.it. con l'intento di offrire soluzioni direttamente al cliente finale, senza intermediazioni, libero dalle dinamiche tipiche del settore. "Le persone acquistano vantaggi!" è il mio mantra.

8 Comments

  1. buongiorno, mio figlio il 17.08.18 di 22 anni senza dire nulla ne’ a me ne’ a mio marito ha comprato e fatto il passaggio di proprieta’ un’ auto da un albanese (che gli aveva detto che la macchina aveva 20 anni, invece (siccome e’ stata immatricolata due volte) la macchina ha 22 anni, gli aveva detto che la macchina era in buono stato, invece c’ e’ da rifare la testa del motore, i chilometri sono stati contraffatti. e’ possibile annullare il passaggio e farsi dare indietro i soldi dal vecchio proprietario? grazie

    • Ciao Monica,
      non è possibile annullare il passaggio, puoi chiedere la risoluzione del contratto ma dovrai rivolgerti a un giudice.

  2. Buongiorno. Ho venduto ad un commerciante la mia panda del 2006 usata fino a 2 giorni prima e sul quale sono stati fatti lavori di manutenzione solo un mese prima (quindi è stata controllata un mese prima da un meccanico) dopo 4 ore dal ritiro dell’auto e dalla voltura dove l’acquirente è uscito con l’auto dal mio garage guidandola e l’auto era decisamente funzionante, mi telefona per dirmi che la guarnizione del cambio era crepata e che quindi il cambio da lì a poco si sarebbe rotto e che era compito mio sostenere quella spesa. Ora mi chiedo, lui ha ragione? Anche il cambio non è rotto, ma presenta usura io devo sostenere la spesa perché gliel’ho venduta?

  3. Salve, ho acquistato pochi giorni fa un’auto usata del 2005 con 86000km da un commerciante, giusto per scrupolo l’ho portata dal mio meccanico di fiducia per un check up ,il quale ha scoperto dei supporti motore rotti,una perdita olio e altre cose da sistemare,inoltre mi è stato promesso un tagliando che palesemente non è stato fatto… come mi dovrei muovere in questo caso? posso restituirgliela?

    • Ciao Yuri,
      la legge consente la richiesta di risoluzione del contratto solo in alcuni casi. L’articolo 130 comma 7 stabilisce che si possa annullare il contratto solo se la riparazione è impossibile o eccessivamente onerosa, quando il venditore in presenza di un difetto di conformità non abbia provveduto alla riparazione o quando la riparazione non abbia risolto il problema. Qualche perdita di olio su un’auto di 13 anni può essere considerata conseguenza dell’uso pregresso e non ne preclude l’uso. Il mio consiglio è di negoziare con il commerciante una soluzione.

  4. buongiorno, circa due mesi fa ho acquistato una 500 da un rivenditore. Dopo due mesi mi si presenta un problema notevole. La sostituzione della centralina. Lui mi dice che la macchina è in garanzia per un anno “garanzia di conformità” perchè non ho comprato garanzia aggiuntiva, per questo motivo o la compro (sperando di cavarmela con 250 euro) oppure devo pagare l’intero importo della sostituzione (circa 600 euro). Al momento della vendita mi ha detto “io te la vendo ma senza garanzia perchè gia non ci guadagno niente, se vuoi la garanzia ti devo aumentare il prezzo della macchina” E’ legale quello che sta facendo?Come proseguo? Grazie mille

    • Ciao Elisa,
      la garanzia legale di conformità e la garanzia convenzionale ulteriore sono due cose diverse. La prima è obbligatoria e non può essere esclusa, la seconda è accessoria. Se vuoi approfondire ti consiglio di leggere quest’altro articolo. Quindi un venditore non può vendere un’auto usata “senza garanzia” ma deve sempre rispondere, per un minimo di dodici mesi dei difetti che possano essere considerati non conformi. Il guasto alla centralina è uno di quei difetti che non possono essere considerati di responsabilità del venditore perché la natura stessa del componente esclude la possibilità che il problema fosse già esistente alla consegna. Piuttosto si tratta di un guasto imprevedibile e accidentale. L’unica eccezione riguarda l’eventualità che la centralina sia stata modificata o sostituita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *