Come funziona e cosa copre una garanzia auto usate oltre i 10 anni

Cosa succede se l'auto non è ancora d'epoca ma ha una certa età e ha superato la fatidica soglia dei 10 anni di onorato servizio? La garazia funziona? Si applica? Ecco tutto quello che devi sapere.

Comprare un’auto usata e immatricolata da oltre un decennio può essere un’ottima soluzione. Con le dovute accortezze puoi trovare veicoli in ottimo stato che potranno soddisfare le tue esigenze e accompagnarti ancora per molti chilometri. Ma devi anche valutare cosa copre e come funziona una garanzia auto usate di oltre 10 anni.

Questa soglia, come quella dei 100.000 chilometri, è da molti considerata un limite oltre il quale l’auto sia più soggetta a malfunzionamenti o rotture. Ma in realtà non è così.

Gli elementi che più influiscono sull’affidabilità di un’auto non sono l’anzianità o il chilometraggio ma piuttosto l’accuratezza della manutenzione e l’uso che ne è stato fatto.

Ciò nonostante non è raro che quando si acquista un’auto con più di dieci anni il venditore tenti di limitare la garanzia. Come funziona in realtà la garanzia sulle auto usate oltre 10 anni? Quale danno è coperto? Cosa dice la Legge sulla garanzia auto usate?

Esiste la garanzia per auto con più di 10 anni?

 Voglio subito risponderti a questa che è la domanda fondamentale. L’anzianità di un’auto usata non pregiudica il diritto alla garanzia. Qualunque cosa diversa ti abbia potuto dire il venditore è in contraddizione con quanto stabilito dalla Legge.

L’unica eccezione riguarda le auto d’epoca o di interesse storico ma stiamo trattando veicoli più recenti. Questo non significa che qualsiasi cosa succeda interverrà la garanzia.

Quindi tu non dovrai pagare nulla, bensì che la normativa che tutela l’acquirente di un’auto usata non prevede l’esclusione di veicoli immatricolati da più di dieci anni.

Per approfondire: vizi occulti auto. Cosa sono e come difendersi

Legge e garanzia auto usate oltre 10 anni

Per poter valutare le singole situazioni dobbiamo conoscere le disposizioni di legge che regolamentano l’applicazione della garanzia e stabiliscono le diverse responsabilità.

Le maggiori tutele sono riservate a chi acquista l’auto presso un rivenditore professionista in quanto, solo in questo caso, si applica il famoso e noto Codice del Consumo.

Che impone al venditore l’obbligo di consegnare al consumatore beni conformi al contratto di vendita e di intervenire qualora si manifestassero, nell’arco dei successivi 12 mesi, malfunzionamenti o rotture non compatibili con quanto dichiarato in fase di trattativa. 

È l’articolo 129 che, al comma 2, definisce quali caratteristiche deve avere il bene per essere considerato conforme. Innanzitutto deve essere idoneo all’uso.

Si presume che i beni di consumo siano conformi al contratto se, ove pertinenti, coesistono le seguenti circostanze sono idonei all’uso al quale servono abitualmente beni dello stesso tipo.

Deve avere le caratteristiche descritte dal venditore e la qualità e le prestazioni abituali di un bene dello stesso tipo che il consumatore possa ragionevolmente aspettarsi.   

La tua auto ha un problema? Puoi presentare un reclamo al venditore per chiedere che venga eliminato. A quel punto il venditore deve verificare se la tua richiesta possiede le caratteristiche previste dalla garanzia legale. Ed eventualmente eliminare il difetto.

Cosa copre la garanzia su auto oltre 10 anni?

Come ti ho scritto, garanzia non significa che qualsiasi cosa succeda qualcun altro pagherà il conto. Ne che sull’auto usata la garanzia operi come succede per le auto nuove.

Prima di tutto dobbiamo considerare che alcuni componenti dell’auto sono soggetti alla normale usura dovuta all’utilizzo che ne è stato fatto anche dai precedenti proprietari.

Questo implica che alcuni interventi possano essere considerati di normale manutenzione e ragionevolmente attendibili specialmente su un’auto con più di dieci anni. 

Una frizione da rifare, qualche vibrazione o rumorosità, ammortizzatori non al massimo dell’efficienza, possono essere ritenuti difetti compatibili e non sono coperti dalla garanzia. A meno che il venditore non avesse dichiarato di averli sostituiti prima della consegna. 

Altro discorso se l’auto dovesse richiedere interventi di riparazione per difetti che la rendano non idonea all’uso o ne pregiudichino le prestazioni rispetto a quanto dichiarato dal venditore o rispetto a quelle di analoghe auto con le stesse caratteristiche. 

La rottura di una turbina, infiltrazioni di acqua dal lunotto, le marce che non entrano? Sono difetti che non potevi prevedere e richiedono un intervento del venditore per il ripristino.

Come funziona la riparazione oltre 10 anni?

Quando il difetto rientra in garanzia, il venditore ha l’obbligo di ripristinare la funzionalità del veicolo riportandolo nelle condizioni che aveva prima del manifestarsi del problema.

Nel caso di un’auto usata questo significa che non c’è obbligo di sostituzione con componenti nuovi ma possono anche utilizzare ricambi usati o revisionati.

Tutto ciò purché di qualità equivalente. Per quanto riguarda le spese, in presenza di un difetto di conformità la legge prevede che il ripristino debba essere attuato senza costi per il consumatore (articolo 130, comma 3). L’unica spesa che potrebbero chiederti riguarda i materiali di consumo come oli e filtri che puoi ritenere un tagliando anticipato. 

HAI DECISO DI ACQUISTARE UN USATO E CERCHI UNA GARANZIA? FAI IL TUO PREVENTIVO IN POCHI SECONDI

Il venditore, oltre ad avere l’onere della riparazione, ha il diritto di verificare il danno e proporre il rimedio. Per questo non fare l’errore di far riparare l’auto prima di richiedere esplicita autorizzazione: potresti vederti negata la richiesta di rimborso.

Al momento della riparazione, potresti migliorare lo stato del veicolo. Ad esempio montando un ricambio nuovo. O approfittando dello smontaggio per effettuare ulteriori lavorazioni non strettamente necessarie per risolvere il problema ma consigliabili.

In questo caso dovrai sostenere la maggior spesa rispetto a quella strettamente necessaria all’eliminazione del difetto, ma rimane comunque una tua scelta.

Garanzia auto usata acquistata da privato

A differenza di un veicolo acquistato da un concessionario, se compri l’auto da un privato non puoi avere la garanzia legale. Il Codice del Consumo si applica esclusivamente alle compravendite tra professionista e privato. Negli altri casi le tutele si limitano ai vizi occulti.

Cioè a quei difetti già presenti alla consegna e che il venditore ha nascosto o taciuto. In caso di guasto, rivalersi sul venditore diventa più difficile. E se compri un’auto con più di 10 anni devi mettere in conto che potresti dover affrontare qualche spesa in riparazioni. 

L’unica possibilità che hai di avere una garanzia su questo tipo di auto usata è di sottoscrivere un’assicurazione che intervenga in tuo aiuto. La garanzia assicurativa è una polizza che puoi sottoscrivere scegliendo il livello di copertura che ritieni più adatto. A differenza di quella legale, puoi rinnovarla ogni anno per evitare spese impreviste.

Da leggere: tempi lunghi sulle riparazioni in garanzia

Garanzia auto usata oltre 10 anni: la tua esperienza

Hai avuto problemi a far valere la garanzia sulla tua auto? Qualcuno ti ha detto che non esiste garanzia per auto oltre i 10 anni? Vuoi maggiori informazioni sulla garanzia per privati? Scrivimi utilizzando lo spazio qui sotto riservato ai commenti.

About the Author

Andrea De Sanctis

Lavoro da più di 10 anni nel settore delle Garanzie auto ma mi sento ancora un ospite nel mercato Automotive. Ho fondato GaranziaOnline.it. con l'intento di offrire soluzioni direttamente al cliente finale, senza intermediazioni, libero dalle dinamiche tipiche del settore. "Le persone acquistano vantaggi!" è il mio mantra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *