Le migliori auto GPL del 2018: classifica e novità

Le auto bifuel sono una valida alternativa ai carburanti tradizionali, perché permettono di risparmiare e producono un basso livello di emissioni inquinanti. Vediamo quali sono le migliori.

Le migliori auto GPL raccolgono sempre più consensi tra gli automobilisti italiani. Soprattutto negli ultimi anni, da quando – cioè – le voci su possibili limitazioni all’uso del diesel si fanno più insistenti. Nel 2017, le auto alimentate con GPL sono aumentate di ben il 26% rispetto al 2017, un incremento non scontato visto che le vendite di auto a metano (le due alimentazioni non vanno confuse) sono calate del 25 % nello stesso periodo.

In questo articolo voglio parlarti delle migliori auto GPL del 2018, sia che tu stia cercando un’auto nuova, sia che tu voglia orientarti sull’usato. Prima vedremo quali sono le peculiarità del GPL, come funziona quest’alimentazione e quali vantaggi può offrirti.

Come funziona un impianto auto GPL

Ormai sono molti i modelli di auto dotati di impianto GPL fin dall’origine, ma nel caso in cui l’auto ne fosse sprovvista è sempre possibile installarlo successivamente. Anche su auto con qualche di anno vita sulle spalle. Oggi si montano quasi solo impianti ad iniezione sequenziale di GPL, che garantiscono affidabilità e consumi contenuti.

Tieni presente che tutte le auto GPL mantengono l’originale impianti di alimentazione a benzina, possiamo quindi definirle a doppia alimentazione oppure bifuel.

Le automobili a doppia alimentazione funzionano tutte secondo lo stesso principio: dalla bombola il gas passa ad un riduttore (detto anche “polmone”), che – sfruttando il calore del liquido di raffreddamento – abbassa la pressione del gas fino a 1-2 bar in base alle condizioni di funzionamento richieste dal guidatore (accelerazione, rilascio, ecc). Il gas passata poi in un filtro, e da questo al gruppo iniettori.

migliori auto GPL

Schema impianto GPL Landi Renzo

A controllare l’intero processo, a partire dall’apertura delle varie elettrovalvole fino all’iniezione vera e propria che avverrà per ogni cilindro – e a monitorare tutte le condizioni di funzionamento – ci penserà una centralina elettronica. La centralina dell’impianto riceve informazioni direttamente dalla centralina motore dell’automobile, traducendo così in tempo reale e con estrema precisione ogni input dato dal guidatore.

Per approfondire: qual è il miglior antifurto auto?

I vantaggi dell’auto GPL

Il vantaggio principale offerto da un’auto a GPL, oltre a quello di produrre minori emissioni inquinanti inferiori, sta nel risparmio del pieno di gas. Il costo molto inferiore del GPL rispetto alla benzina rende vantaggiosa l’alimentazione bifuel, nonostante il rendimento sia inferiore rispetto a quello offerto dalla verde.

Un’auto a GPL consuma più di una corrispondente alimentata a benzina. Ma in virtù del costo inferiore del carburante, la bilancia pende in favore del GPL. Un altro vantaggio riconosciuto alle auto a GPL è la possibilità di circolare all’interno delle ZTL, pur con alcune eccezioni (vedi l’Area C a Milano).

Occhio agli svantaggi

Tieni presente che un’auto a GPL potrebbe avere delle controindicazioni, o quantomeno una serie di accortezze necessarie alla sua corretta gestione. La presenza delle bombole comporta dei controlli ulteriori in fase di revisione, fissata come per le auto a benzina a 4 anni dalla prima immatricolazione e successivamente ogni 2. È obbligatorio sostituirle ogni 10 anni, costo da tenere in considerazione nella bilancia dei vantaggi e svantaggi.

Le caratteristiche tecniche del GPL poi, portano stress superiori sulla testata e le sedi delle valvole, che richiedono un’attenzione maggiore, specialmente legata alle tolleranze tra valvole e le loro sedi. È bene utilizzare degli additivi specifici per conservare l’efficienza della testata e allontanare il rischio di interventi onerosi.

Le migliori auto GPL del 2018

Bene, ora che hai ben chiaro cosa si intende per auto GPL (o bifuel), vediamo cosa offre il mercato. Se in passato, il GPL era esclusivamente una trasformazione fatta dopo l’acquisto, oggi la maggior parte delle Case automobilistiche prevede a listino dei modelli con impianto a gas. È anche la logica conseguenza del fatto che, su un’auto nuova, l’installazione di un componente così importante porterebbe alla decadenza della garanzia.

Ho pensato di selezionare cinque modelli di auto nuova che stanno raccogliendo i favori degli automobilisti italiani. Si tratta di alcuni dei modelli più diffusi sulle nostre strade, che potresti prendere in considerazione se stai pensando di acquistare un’auto GPL.

Fiat Panda GPL

Tra le migliori auto GPL, la Fiat Panda merita decisamente il primo posto in questa guida. La citycar torinese, infatti, è ormai stabilmente in cima alle classifica di vendita in Italia.

Fiat Panda GPL

Questo grazie a un prezzo di acquisto decisamente a buon mercato e alla praticità delle dimensioni, che la rendono ideale per gli spostamenti in città e anche fuori porta. Nell’allestimento Easy la Fiat Panda costa 14.200 euro ed è equipaggiata con il classico motore a benzina da 1.2 litri di cilindrata e 69 cv di potenza.

Citroën C3 GPL

La vettura della casa francese si caratterizza per un design decisamente originale e anticonformista, che la rende immediatamente riconoscibile nel traffico. La Citroën C3 monta un motore 3 cilindri 1.2 con 82 cavalli di potenza e consente di percorrere 100 Km con appena 4,9 litri di GPL. Se si decide di optare per l’allestimento base, denominato Feel, il prezzo di acquisto sarà di 15.800 euro, mentre la versione più accessoriata – denominata Shine – parte da 17.250 euro.

Dacia Sandero GPL

Se si vuole spendere ancora meno per acquistare un’auto GPL, si può guardare con attenzione alla Dacia Sandero. Le vetture della casa rumena, di proprietà Renault, sono ormai una presenza costante nelle nostre città e con l’alimentazione a GPL possono rivelarsi un ottimo affare. La Dacia Sandero monta un motore turbo di 900 cc di cilindrata e 90 cv di potenza e nell’allestimento Ambience il prezzo di acquisto parte da soli 9.750 euro.

Dacia Sandero GPL

Ford Focus GPL

Non sono soltanto le city car a essere equipaggiate con il GPL, ma anche vetture di segmento più alto. Tra queste è da segnalare la Ford Focus. Dotata del motore 1.6 da 120 cavalli, la Focus, disponibile anche in versione station wagon, consente comodi viaggi. Interessante il prezzo di acquisto per la versione nell’allestimento Plus. Si parte infatti da 21.650 euro, mentre per portarsi a casa la Ford Focus nell’allestimento Titanium sono necessari 24.500 euro.

HAI DECISO DI ACQUISTARE UN USATO E CERCHI UNA GARANZIA? FAI IL TUO PREVENTIVO IN POCHI SECONDI

Le migliori auto GPL usate

Se non vuoi orientarti su un’auto nuova, ma preferisci invece una vettura d’occasione, sappi che è possibile trovare molte vetture con impianto GPL originale, in mondo da non dover perdere tempo a farne installare uno. Voglio quindi darti qualche suggerimento su quelle che sono le migliori auto GPL usate, oltre a quelle già citate nel paragrafo dedicato alle auto nuove.

Lancia Ypsilon GPL

Se, come abbiamo visto anche per il nuovo, la regina delle auto GPL usate è la Fiat Panda, il secondo posto spetta ad  un’altra italiana: la Lancia Ypsilon EcoChic GPL. La piccola di casa Lancia è molto apprezzata in Italia, sia sul fronte del nuovo che su quello delle auto usate.

Lancia Ypsilon GPL

Ma gli italiani la vogliono anche (e soprattutto) a GPL per poter risparmiare sui costi di gestione. Da un’indagine di Al Volante, mediamente gli esemplari usati hanno 52.000 km all’attivo, mentre il prezzo di vendita medio è di circa 7.700 euro.

Fiat 500 GPL

Il gradino più basso del podio va alla Fiat 500 GPL. La Fiat 500, così come le altre due vetture italiane di cui abbiamo appena parlato, è una delle auto più amate dagli automobilisti italiani, che spesso e volentieri decidono di comprarla alimentata a gas per risparmiare sul costo del carburante.

In questo caso, il numero di Fiat 500 EasyPower usate vendute negli ultimi due mesi: 1.376 esemplari, con un prezzo medio di 9.600 euro e 36.000 km all’attivo di media.

Chevrolet Matiz GPL

Qualche anno fa la Chevrolet Matiz era una delle citycar più vendute nel nostro paese. Ha, poi, ceduto il passo alla Chevrolet Spark, ma quando il marchio è stato poi ritirato dal mercato europeo ha lasciato un vuoto.

Chevrolet Matiz GPL

Tuttavia gli italiani continuano ad apprezzarla sul mercato dell’usato, tanto che la versione EcoLogic GPL risulta ancora una delle più vendute. Mediamente il prezzo di vendita è di appena 3.500 euro, un motivo in più per renderla così appetibile agli occhi degli automobilisti.

Da leggere: classifica delle auto più affidabili 

Le migliori auto GPL del 2018: la tua opinione

In questo articolo ho voluto darti alcuni suggerimenti per acquistare un’auto bifuel. Siamo partiti con il definire il funzionamento di un’auto GPL per poi vedere quali benefici possa portarti. Abbiamo poi visto alcune controindicazioni, o quantomento alcuni aspetti di cui devi tener conto prima di fare la tua scelta. Infine ho voluto indicarti quali sono le migliori auto GPL del 2018, sia sul fronte del nuovo sia per quello che riguarda l’auto usata.

Ora passo la parola a te: hai già un’auto GPL oppure stai pensando di acquistarne una? Cosa ne pensi dei modelli che ti ho suggerito? Se vuoi raccontarmi la tua esperienza con un’auto bifuel, oppure se vuoi chiarimenti, scrivimi con un commento.

Posted in:
About the Author

Andrea Tartaglia

Già in tenera età riconoscevo un'auto dal suono del motore. Con il tempo ho coronato il mio sogno: lavorare nel mondo dell'Auto, ne ho vendute talmente tante che credo di aver perso il conto. Oggi invece scrivo, coltivando così le altre mie passioni: la Scrittura e il Digital.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *