Dobbiamo anche pagare la tassa COVID-19 dal meccanico?

Codacons ha ricevuto numerose denunce da parte di automobilisti che si sono visti rifiutare in officina riparazioni o tagliandi se non si paga una presunta "tassa di sanificazione". Una spesa aggiuntiva in fattura, oltre al prezzo dell'intervento. Questa pratica non va accettata ed è illegale.

La fase due del Coronavirus ha sancito la fine del lockdown e ha dato inizio alla ripartenza. Infatti, gli esercizi commerciali stanno riaprendo tra mille difficoltà e protocolli di sicurezza anti COVID-19 da rispettare. Così è apparsa anche la tassa COVID-19 dal meccanico.

Dopo le maggiorazioni arbitrarie e illegali da parte di parrucchieri e centri estetici, ristoranti e bar, è il turno di officine e carrozzerie. In fattura, infatti, spunta la tassa Covid sulle auto. Una “tassa di sanificazione”, oltre al prezzo dell’intervento, che non trova giustificazione.

Di fatto è assente in ogni norma ed è assolutamente illegittima. Se stai pensando di portare la macchina ferma da due mesi in officina per un check up devi farti trovare preparato. Ecco cosa sapere per evitare la tassa COVID-19 dal meccanico.

Tassa COVID-19 dal meccanico: cos’è?

Che cos’è la tassa COVID-19 dal meccanico? Si tratta di un sovrapprezzo – tra i 20 e i 40 euro – che i clienti si sono visti applicare sul conto finale dopo aver richiesto determinati servizi. Sto parlando del tagliando periodico o per riparazioni o manutenzione.

Insomma, operazioni comuni che si effettuano periodicamente in un’officina. In fattura viene indicata come una tassa di sanificazione per Coronavirus. Potresti trovare indicata questa spesa aggiuntiva anche con la voce “Kit sanificazione Coronavirus”.

Molti esercenti vincolano gli interventi alla tassa automobilistica COVID-19: chi si rifiuta di pagare l’obolo potrebbe vedersi rifiutati riparazioni e tagliandi da parte del meccanico.

Detto in altre parole, la tassa COVID sulle auto viene fatta passare come obbligatoria sotto forma di sanificazione con ozono. Mentre prima della diffusione del Coronavirus questa pratica di igienizzazione auto era solo su richiesta del cliente. Anche se è chiaro come il sole, il balzello in questione è illegittimo e disonesto.

Per approfondire: Coronavirus e sanificazione auto con ozono

Denuncia Codacons: Antitrust e Guardia di Finanza

La tassa COVID-19 dal meccanico ha suscitato la rabbia degli automobilisti che hanno segnalato l’imposta illegale applicata a macchia di leopardo in tutto il territorio dello Stivale. Codacons ha fatto sapere – attraverso la voce del suo presidente, Carlo Rienzi – in questa dichiarazione riportata da il Fatto Quotidiano che:

La tassa Covid per le auto è una pratica del tutto illegale, e contro la quale presenteremo le dovute denunce ad Antitrust e Guardia di Finanza.  Non esiste alcuna norma che obbliga i consumatori a sanificare la propria autovettura presso le officine, né che vincoli i tagliandi o le riparazioni al pagamento di ‘tangenti’ legate al Covid”.

La condanna di Confartigianato Autoriparazione

Riguardo la tassa COVID-19 dal meccanico, non si è fatta attendere la replica di Confartigianato Autoriparazione, associazione di categoria delle autofficine. A parlare dalle pagine de Il Sole 24 ORE è il presidente Alessandro Angelone, che spiega:

Non vogliamo passare per quelli che se ne approfittano. La nostra linea è di non applicare costi aggiuntivi ai clienti e di assicurare gratuitamente l’igienizzazione della vettura attraverso uno spray sulle zone di contatto come sedili, volante, pomelli e freno a mano. Ogni impresa fa come ritiene più opportuno ma non possiamo che censurare l’obbligatorietà di un trattamento di sanificazione che dovrebbe essere solo a discrezione del cliente”.

Come contestare la tassa COVID-19 dal meccanico

Come contestare la tassa COVID automobilistica? Le indicazioni per protestare contro questo tributo illegale arrivano dal Codacons che invita i cittadini – vittime di questa maggiorazione legata al Coronavirus – a non pagare la tassa per sanificazione.

E a segnalare le irregolarità riscontrate al numero al 89349966 attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 14:00 alle ore 17:00. Oppure è possibile inviare email a info@codacons.it.

Leggi anche: come evitare truffe dal meccanico?

Tassa COVID-19 dal meccanico: la tua esperienza

La tassa COVID-19 dal meccanico non va pagata né accettata. Di fronte a questa pratica illegale devi denunciare e scegliere un buon meccanico di fiducia. Sei già incappato nella tassa Covid sulle auto? Come ti sei comportato? Racconta la tua esperienza nei commenti.

About the Author

Marilena D'Ambro

Giornalista, blogger e webwriter. Scrivo per diversi blog tra cui: SEOchef, HostingVirtuale, Io viaggio e LogicalDOC – Gestione documentale facile. Non inizio la mia giornata senza un buon caffè e una passeggiata immersa nella natura in compagnia del mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *