Garanzie sulle auto usate: facciamo chiarezza

Ci sono differenze importanti tra le varie garanzie sulle auto usate. Quali sono i passaggi essenziali e le differenze principali? Ecco una sintesi con tutti i dettagli che devi conoscere per scegliere.

La garanzia sulle auto usate è obbligatoria? Cosa copre la garanzia? Se l’auto ha più di dieci anni cosa succede? E se compro l’auto da un privato? Le domande che accompagnano l’argomento garanzia sull’usato sono molte e le risposte sono spesso complesse.

I primi ad alimentare la confusione sono spesso gli stessi venditori che, per scarsa conoscenza della legge o per opportunismo, non informano l’acquirente. Ognuno applica le proprie regole. Riuscire a far valere i propri diritti diventa un percorso pieno di ostacoli.

La garanzia sull’auto usata è più semplice di quello che potrebbe sembrare. È difficile crederlo ma è così. Per fare chiarezza è necessario distinguere tra Garanzia legale di conformità, Garanzia convenzionale e Garanzia assicurativa per privati.

Garanzia legale di conformità

Quando si parla di Garanzia legale, Garanzia di conformità, Garanzia di legge o anche di Garanzia obbligatoria, si fa sempre riferimento alla normativa del Codice del Consumo che disciplina le compravendite tra un privato consumatore e un venditore professionista.

Ogni auto usata acquistata da un concessionario o da un autosalone è garantita da questa normativa. Non serve che ti sia rilasciato un libretto o qualsiasi altro documento. La garanzia legale si applica comunque, e qualsiasi eventuale clausola tesa a limitare i tuoi diritti, come ad esempio vista e piaciuta, è considerata vessatoria. E quindi nulla.

Da leggere: tutto quello che devi sapere sul bollo auto

Quando si applica la Garanzia legale

Si applica alle compravendite tra venditore professionista e privato. Sono escluse le compravendite tra privati e gli acquisti effettuati con partita IVA. Se intesti l’auto alla società non sei tutelato dalla Garanzia legale. Il venditore è responsabile per 2 anni dalla consegna ma, nel caso dell’usato, questo termine può essere limitato a 12 mesi.

Cosa prevede la Garanzia legale di conformità

Il DLGS n°206 del 2005 stabilisce l’obbligo del venditore di consegnare al consumatore beni conformi al contratto di vendita. Definisce conformi quei beni che sono idonei all’uso al quale servono, possiedono le qualità che il venditore ha descritto, presentano le prestazioni che il consumatore può ragionevolmente aspettarsi.

Non vi è difetto di conformità se, al momento della conclusione del contratto, il consumatore era a conoscenza del difetto. In pratica la Garanzia legale non prevede un elenco di organi coperti o esclusi, ma la responsabilità del venditore di ripristinare l’auto per qualsiasi difetto di conformità esistente al momento della consegna.

Cosa fare in caso di guasto

Dovrai informare il venditore, preferibilmente a mezzo raccomandata o email certificata, del difetto che riscontrato richiedendo il ripristino della funzionalità dell’auto. Il venditore dovrà gestire il tuo reclamo e proporre un rimedio che abbia l’effetto di riportare l’auto nelle condizioni che aveva prima del guasto. Questa è la soluzione.

Il venditore si rifiuta di seguire questo percorso? Dovrà argomentare i motivi del rifiuto, specialmente se il guasto si manifesta entro i primi sei mesi dall’acquisto. L’art.132 comma 3 prevede che “salvo prova contraria, si presume che i difetti di conformità che si manifestano entro sei mesi dalla consegna del bene esistessero già a tale data”.

Garanzia convenzionale

La Garanzia convenzionale è quel libretto di garanzia che molti commercianti consegnano all’acquirente al momento del ritiro dell’auto usata. Si tratta di un servizio aggiuntivo che il venditore affida in gestione a una società che interviene in caso di guasto. Il difetto, ovviamente, deve rientrare tra quelli elencati nelle condizioni previste dal contratto.

La maggior parte delle discussioni sul tema riguarda proprio questo tipo di garanzia. È quindi opportuno definire i termini e le responsabilità legate a questo tipo di servizio.

Garanzia convenzionale

Ci sono ancora molti venditori che ritengono, sbagliando, che attivando una garanzia convenzionale si annullino le responsabilità. Dall’altra parte, molti acquirenti non leggono le condizioni di garanzia e ignorano che è il venditore l’unico responsabile.

La Garanzia convenzionale non limita ne sostituisce la Garanzia legale di conformità ma la integra. La società di garanzia incaricata dal venditore opera in suo nome e per conto applicando le condizioni contrattuali stabilite nel libretto. La società di garanzia è un fornitore del concessionario, in conformità con le disposizioni del Codice del Consumo ed è anche per questo che può operare pur non essendo una compagnia assicurativa. 

Per approfondire: Art. 133. Garanzia convenzionale

Cosa prevede la Garanzia convenzionale

Nel libretto di garanzia sono riportate le condizioni e le modalità per usufruire del servizio. In genere la garanzia prevede un elenco di organi garantiti che può essere più o meno esteso a seconda della tipologia di garanzia scelta dal venditore o, in alcuni casi, in funzione dell’anzianità e del chilometraggio dell’auto.

Poter usufruire di una garanzia convenzionale consente di risolvere il problema senza dover contestare al venditore un difetto di conformità. In alcuni casi puoi riparare guasti che non sarebbero riconosciuti dalla garanzia legale. Buona parte delle garanzie convenzionali include servizi aggiuntivi come il soccorso stradale e l’auto sostitutiva.

Cosa fare in caso di guasto

Leggi bene le condizioni perché ogni società indica il rispetto di specifiche procedure per richiedere l’intervento. Potrebbero, ad esempio, prevedere l’obbligo di rivolgersi a delle specifiche officine o di compilare un modulo per l’apertura della pratica.

Questo tipo di garanzia può anche evidenziare limiti di spesa ed esclusioni: attieniti alle istruzioni riportate nel libretto. Il gestore di garanzia non opera come una compagnia assicurativa e quindi non indennizza una riparazione già effettuata. In caso di guasto coperto dalla garanzia, però, si occuperà della riparazione attraverso l’officina. Provvedendo all’acquisto dei ricambi necessari e al pagamento della mano d’opera.

Il guasto non rientra in garanzia ma può essere considerato un difetto di conformità? Non sei soddisfatto della soluzione proposta dalla società di garanzia? Indirizza i tuoi reclami al venditore che, nei tuoi confronti, è responsabile anche dell’operato del gestore. Nel caso estremo di un contenzioso giudiziario, l’unico legittimato passivo è chi ti ha venduto l’auto che potrà eventualmente esercitare il diritto di regresso sulla società sua fornitrice.

HAI DECISO DI ACQUISTARE UN USATO E CERCHI UNA GARANZIA? FAI IL TUO PREVENTIVO IN POCHI SECONDI

Garanzia assicurativa

A differenza della garanzia convenzionale, che può essere applicata esclusivamente sulle compravendite tra professionista e privato, è fornita dal venditore e può essere gestita da una società di servizi, esiste la possibilità per il proprietario dell’auto di sottoscrivere una Garanzia assicurativa. Questo tipo di garanzia è una  polizza sui guasti meccanici, elettrici ed elettronici emessa da una Compagnia Assicurativa.

Sottoscrivendo questo tipo di garanzia si instaura un rapporto diretto tra l’assicurato e l’Assicurazione ed è l’unica garanzia che può essere attivata nelle compravendite tra privati. Nel caso della Garanzia assicurativa sei tu che decidi il tipo di copertura e il livello di protezione opportuno, allo stesso modo di quando stipuli l’assicurazione.

Ogni polizza prevede diverse coperture e condizioni riportate nel Fascicolo Informativo (sempre consultabile) che ti permette di valutare e scegliere tra diverse soluzioni. Se acquisti l’auto usata da un privato questa è l’unica garanzia che può aiutarti.

Questa garanzia può essere proposta esclusivamente da soggetti iscritti al Registro degli Intermediari Assicurativi abilitati dall’IVASS (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni).  Puoi sottoscrivere una garanzia assicurativa anche se acquisti l’auto da un professionista, avrai maggiori tutele e potrai evitare spese impreviste.

Da leggere: la guida per effettuare il passaggio di proprietà

La tua esperienza con le garanzie

Questo vale specialmente per quei guasti non riconducibili a difetti esistenti al momento della consegna e non coperti dalla garanzia legale. Hai mai usufruito della garanzia per l’auto usata? Hai ricevuto le giuste informazioni dal venditore? Compreresti l’auto usata da un privato? Raccontaci la tua esperienza nei commenti.

About the Author

Andrea De Sanctis

Lavoro da più di 10 anni nel settore delle Garanzie auto ma mi sento ancora un ospite nel mercato Automotive. Ho fondato GaranziaOnline.it. con l'intento di offrire soluzioni direttamente al cliente finale, senza intermediazioni, libero dalle dinamiche tipiche del settore. "Le persone acquistano vantaggi!" è il mio mantra.

4 Comments

  1. Buongiorno Andrea , le avevo scritto in precedenza su questo link :https://www.garanziaonline.it/blog/come-funziona-la-garanzia-sulle-auto-usate/ , (giugno 22, 2018 at 10:50 am) , come suggerito da lei (e la ringrazio veramente tanto di questo ) ho mandato una PEC alla concessionaria venditrice, spiegandole dei problemi riscontrati appena a un mese dall’acquisto. La quale mi ha risposto nel seguente modo :

    Riscontriamo la Sua del 26.06.2018 per significarLe quanto segue
    Contestiamo recisamente che al momento della vendita l’autovettura in questione presentasse i difetti da Lei lamentati, la cui esistenza non è comunque assolutamente verificata ed accertata.
    Peraltro, il fatto che tali difetti, seppur a suo dire “evidenti fin da subito”, siano stati da Lei denunciati solo con Sua pec del 26.06 us e quindi circa un mese dopo l’acquisto del veicolo, induce ragionevolmente ad individuarne la causa in un improprio utilizzo del veicolo stesso.
    In ogni caso, con la sottoscrizione dell’accordo di garanzia, ogni Sua richiesta dovrà essere rivolta alla Compagnia garante CG-Car-Garantie Versicherungs-AG, la quale, se del caso, provvederà a termini di polizza.
    Distinti saluti.

    io ora davvero come di devo comportare ? non vorrei perdere le staffe . veramente grazie di tutto .

    • Ciao Gaetano,
      difficile non perdere le staffe quando si ha a che fare con chi ignora la legge che regolamenta la sua attività professionale. Fai comunque la segnalazione del guasto a Car Garantie, potresti risolvere il problema senza doverti rivolgere a un avvocato.

  2. ciao Andrea, ho un problema con la garanzia Fidesa, ho portato la mia auto in officina convenzionata Fidesa a perugia per un problema al cambio automatico, hanno fatto smontare il cambio ed è venuto fuori che ci vogliono circa 2100 + iva per riparare il danno.
    La loro valutazione in merito dopo che loro hanno dato ordine all’autofficina di smontare il cambio, è di circa 1000 +iva e la restante parte spetterebbe a me.

    Spettabile cliente,
    con la presente le comunichiamo le informazioni per procedere alla risoluzione del guasto. Abbiamo ricevuto dall’officina che ha ricoverato il Suo veicolo, un preventivo per la riparazione del guasto
    NOTE VALUTAZIONE
    Secondo quanto previsto dal Codice del Consumo e come riportato nelle condizioni generali di garanzia Fidesa.
    Gli importi riconosciutI per i ricambi corrispondono al valore residuo dei componenti oggetto di sostituzione; a questi viene applicata la medesima percentuale di svalutazione a cui è soggetto il veicolo.
    N.B. le valutazioni economiche sono state fatte sulla base dei prezzi di listino di casa madre
    Al fine di poter procedere con la scelta preferita dal cliente, Fidesa chiede la sottoscrizione per presa visione della valutazione.

    Le sembra giusta come valutazione?
    Poi avendo smontato il cambio se io non avessi le possibilità economiche per la riparazione come andrebbe a finire??
    la ringrazio per la consulenza.

    • Ciao Giorgio,
      La garanzia Fidesa è una Convenzionale che, come ho scritto nell’articolo, non limita ne sostituisce la Garanzia legale di conformità ma la integra. La società di garanzia incaricata dal venditore opera in suo nome e per conto applicando le condizioni contrattuali stabilite nel libretto. Di conseguenza se nelle condizioni generali è prevista l’applicazione di una percentuale della riparazione a tuo carico, la società contribuirà alla riparazione solamente per la quota di sua competenza. Questo però non esclude che il problema al cambio possa essere un difetto di conformità del quale si debba far carico il venditore in applicazione della Garanzia Legale. In quel caso tu hai diritto al ripristino della funzionalità dell’auto senza spese (art. 130). Al contrario di ciò che è riportato nella comunicazione che hai inserito, infatti, il Codice del Consumo NON prevede l’applicazione di una percentuale a carico del consumatore. Invia i tuoi reclami direttamente al venditore, è lui, in applicazione della legge, il tuo unico referente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *